Un progetto ambientale per le scuole primarie italiane

di Giulia Boffa
ipsef

GB – Anche quest’anno parte il "Progetto delle Buone idee": un’iniziativa promossa da Bestack, il consorzio nazionale dei produttori di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta, e rivolta alle scuole elementari di tutta Italia.

GB – Anche quest’anno parte il "Progetto delle Buone idee": un’iniziativa promossa da Bestack, il consorzio nazionale dei produttori di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta, e rivolta alle scuole elementari di tutta Italia.

L’iniziativa  prevede un concorso multimediale per piccoli fumettisti in erba, un percorso ludico-didattico e diversi premi tra cui una visita guidata in un’oasi Wwf.

Testimonial di quest’anno è Martina, la piccola esperta di sostenibilità ambientale nata dalla penna del disegnatore Ugo Bertotti. Obiettivo, sensibilizzare ragazzi e insegnanti sull’impatto ambientale del packaging, sulla corretta alimentazione a base di frutta e verdura e sull’importanza delle risorse rinnovabili, come il cartone ondulato, materiale prezioso e amico della natura, 100% green.

Le iscrizioni sono aperte fino al 31 ottobre. Le classi che partecipano sono chiamate a realizzare quattro elaborati grafici in formato A4 sotto forma di fumetto, illustrazione o vignetta sul tema dell’ambiente e del packaging che non inquina.

Per aderire le scuole devono registrarsi online su www.bestack.com/progettodellebuoneidee.

E’ prevista anche un’attività di formazione per insegnanti e genitori delle classi quarte e quinte, su temi del rispetto ambientale, dei consumi sostenibili, della produzione sostenibile di carta e cartone e i benefici ambientali nella produzione e consumo di imballaggi in cartone ondulato.

Sono inoltre disponibili una guida per insegnanti e genitori e quattro video-lezioni di circa 5 minuti l’una.
 

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare