Progetti aree a rischio e dispersione, stanziati 28 mln. Tabella ripartizione Regioni

WhatsApp
Telegram

Il Miur ha pubblicato la nota n. 2229 del 28/04/2017, avente per oggetto “Ipotesi Contrattazione Collettiva Integrativa Nazionale del Comparto Scuola – Art. 7 Norme  incentivanti  per  progetti  relativi  alle  aree  a  rischio,  a  forte  processo  immigratorio  e contro l’emarginazione scolastica. Anno scolastico 2016/2017”.

L’amministrazione comunica che il 24 giugno 2016 è stata sottoscritta con i sindacati l’ipotesi Contratto collettivo nazionale integrativo, che definisce i criteri e i parametri di attribuzione delle risorse alle scuole per progetti relativi alle aree a rischio, a forte processo immigratorio e per contrastare la dispersione scolastica e l’emarginazione sociale, come previsto dall’articolo 7 del vigente CCNL 2006/2009, per l’anno scolastico 2016/2017.

Nella nota il Miur comunica che sindacati e amministrazione hanno concordato di lasciare invariati i parametri degli anni scorsi, in modo da procedere celermente alla ripartizione delle risorse finanziarie a livello regionale.

Per il corrente anno scolastico, le risorse destinate ai summenzionati progetti ammontano a €. 23.870.000,00 (lordo stato), ripartiti tra le varie Regioni (di seguito la tabella di ripartizione).

18.458.933,00 di euro sono stati ripartiti sulla base di indicatori di tipo sociale, economico, sanitario, culturale e altri indicatori, tra i quali quelli riguardanti la dispersione scolastica e gli alunni stranieri.

I restanti 5.411.069,00 di euro sono , invece, destinati alle scuole di quelle Regioni che, a seguito di un aggiornamento quantitativo dei criteri e dei parametri  sopra riportati, registrano un aumento dell’indice percentuale degli stessi parametri.

In attesa della certificazione dell’Ipotesi di Contratto, l’amministrazione invita gli Uffici Scolastici Regionali ad avviare la contrattazione integrativa regionale con le OO.SS. Si ricorda che la sottoscrizione dei Contratti regionali non può comunque avvenire prima del perfezionamento del CCNI.

Le scuole potranno inserire le proposte progettuali tramite il portale dedicato, che sarà operativo dal 3 aprile 2017 (così leggiamo nella nota).

La realizzazione dei progetti deve avvenire entro il 31 ottobre 2017.

Ecco la tabella di ripartizione tra le regioni:

nota Miur

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria: diventerà annuale. Nessuna prova preselettiva. Eurosofia mette a disposizione i propri esperti