Profumo si è dimesso dal Cnr

Stampa

red – L’annuncio è di ieri. Il Ministro si dimette a seguito delle pressioni suscitate dalle polemiche alimentate dall’ex Ministro all’Istruzione, Fioroni, sul doppio incarico di Ministro e Presidente del Cnr. Profumo tiene a precisare di essersi, subito dopo la nomina da parte da parte di Monti, autosospeso da presidente, aver nominato un vicepresidente e di aver dato una delega ad un suo sottosegretario.

red – L’annuncio è di ieri. Il Ministro si dimette a seguito delle pressioni suscitate dalle polemiche alimentate dall’ex Ministro all’Istruzione, Fioroni, sul doppio incarico di Ministro e Presidente del Cnr. Profumo tiene a precisare di essersi, subito dopo la nomina da parte da parte di Monti, autosospeso da presidente, aver nominato un vicepresidente e di aver dato una delega ad un suo sottosegretario.

Mi dimetto dalla carica di presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche – ha dichiarato Profumo – per ottemperanza agli obblighi di legge rispetto delle istituzioni e senso di responsabilita’ nei confronti del Governo e dello stesso Cnr, dal quale peraltro mi sono immediatamente autosospeso”. ”Da subito – ha precisato – in qualità di ministro pro-tempore dell’Istruzione, Università e Ricerca, non mi sono più occupato del Cnr, avendo delegato i miei poteri al vicepresidente Maria Cristina Messa e affidato l’esercizio dei poteri di vigilanza del ministero al sottosegretario Marco Rossi D’Oria

Stampa

Acquisisci le indispensabili competenze sulla Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un ciclo formativo tecnico/pratico