Profumo: oggi è più complesso per la scuola assolvere al suo compito di formazione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“La complessità è cresciuta e sono stati spazzati via soggetti un tempo determinanti per la formazione, quali famiglie, parrocchie e partiti, quindi la scuola ha un sovrappiù di impegno, ma vive nello stesso tempo un grande rinascimento”.

Ad affermarlo, al festival dell’educazione ‘Educa’ a Rovereto, in Trentino, è stato Francesco Profumo, presidente della Compagnia di San Paolo e della Fondazione Bruno Kessler, già ministro dell’istruzione.

In un dialogo con l’editore Alessandro Laterza e il docente universitario ed editorialista Piero Dominici, Profumo ha evidenziato la propria sorpresa per l’assenza “nella recente campagna elettorale le righe scritte sull’argomento siano state uguali a zero”.

Citando poi dal suo recente volume ‘Leadership per l’innovazione nella scuola’, edito Il Mulino, ha elencato “tre leve per il cambiamento”, ovvero il capitale professionale e il suo sviluppo quanto a leadership educative, le tecnologie digitali nella scuola e l’esistenza di buone pratiche da diffondere.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione