Profumo: “no all’aumento dell’orario in classe dei prof.” Ma non dice dove verranno trovati i soldi

di Lalla
ipsef

red – Il Sole24Ore, nel riportare le parole del Ministro pronunciate al convegno "Il futuro del liceo classico" organizzato a Torino dai licei Cavour e D’Azeglio, rassicura sulla posizione del Ministro sul paventato innalzamento dell’orario a 24 ore settimanali per i docenti della scuola secondaria, eppure così tranquilli non si riesce ad essere, dato che non hanno detto quali saranno i settori di spesa ad essere interessati dai tagli.

red – Il Sole24Ore, nel riportare le parole del Ministro pronunciate al convegno "Il futuro del liceo classico" organizzato a Torino dai licei Cavour e D’Azeglio, rassicura sulla posizione del Ministro sul paventato innalzamento dell’orario a 24 ore settimanali per i docenti della scuola secondaria, eppure così tranquilli non si riesce ad essere, dato che non hanno detto quali saranno i settori di spesa ad essere interessati dai tagli.

Il Ministero risponde alle polemiche che si sono innescate dopo la notizia della mancata copertura finanziaria per attuare la spending review.

24 ore: non c’è copertura finanziaria. La palla passa al Governo: stiamo vagliando alternative

Il Ministro ha proseguito dicendo che l’insegnante "avrà ancora un ruolo importante nelle relazioni dirette con gli studenti, quindi nelle ore frontali, ma dovrà essere un insegnante che avrà una presenza diversa all’interno della scuola"

A parte il futuro, resta da capire da quali settori saranno reperiti i fondi richiesti dalla spending review. Accantonato il discorso 24 ore, non si dormono comunque sonni tranquilli. E’ questo il senso delle manifestazioni di oggi in tutta Italia

La scuola in lotta manifesta il 10 novembre. Italia dei Valori in piazza con studenti e docenti

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare