Profumo detta le priorità per il prossimo Governo: valutazione, dispersione, autonomia, innovazione, edilizia

Di
WhatsApp
Telegram

red – Appena pubblicata la linea di indirizzo del Ministero dell’istruzione per l’anno 2013. Quali sono le priorità politiche. Profumo chiede più finanziamenti per migliorare l’offerta formativa.

red – Appena pubblicata la linea di indirizzo del Ministero dell’istruzione per l’anno 2013. Quali sono le priorità politiche. Profumo chiede più finanziamenti per migliorare l’offerta formativa.

Valutazione

  1. completare l’attuazione del sistema nazionale di valutazione. Lo scopo è di offrire alle istituzioni scolastiche gli strumenti per definire ed attuare piani di miglioramento della qualità e dell’offerta formativa
  2. formazione iniziale docenti e ATA, attraverso interventi di e-learning e con particolare riferimento agli apprendimenti in ambienti tecnologici
  3. più stanziamenti rivolti al miglioramento qualitativo e quantitativo dell’offerta formativa

Orientamento e dispersione

Il Ministero si pone quale obiettivo di promuovere il recupero delle aree scolastiche più compromesse con lo scopo di ridurre l’insuccesso formativo, la dispersione e l’abbandono. Nonché di prevenire il disagio giovanile  e i fenomeni di tossicodipendenza. Fondamentali, in quest’ottica, l’attivazione di percorsi formativi di educazione alla cittadinanza e legalità in tutte le sue espressioni.

Ammodernamento del sistema scolastico

  1. semplificare la complessità organizzativa del sistema istruzione e dare valore ad un’autonomia responsabile.
  2. promuvere l’innovazione digitale rendendo l’offerta educativa coerente con l’evoluzione in senso digitale di tutti gli altri settori della società
  3. favorire la mobilità degli studenti per estendere la possibilità di studio e lavoro all’estero con gemellatti, partenariati e protocolli di intesa con realtà culturali, sociali, produttive, pofessionali e reti interistituzionali con ambasciate, ministeri, scuole e istituzioni di cultura italiani.
  4. Dematerializzazione delle procedure amministrative

Edilizia

Promuovere interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici con assenza di prerequisiti minimi secondo nuovi standard energetici ed  interventi straordinari. Promuovere la costruzione di nuovi edifici scolastici in un’ottica completamente rinnovata rendendo le scuole stesse un laboratorio interattivo per la partecipazione alla società della comunicazione

Scarica tutto il documento

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur