Professori universitari con doppio lavoro, Vacca (M5S): nostro programma prevede norma ad hoc

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato M5S – “In questi giorni finiscono sui giornali i casi di doppio lavoro di docenti universitari, oggetto delle indagini della Guardia di Finanza, ma il MoVimento 5 Stelle già nella scorsa legislatura aveva presentato diversi atti per segnalare clamorosi casi di incompatibilità con l’insegnamento e altre attività professionali extra accademiche”. Lo afferma il deputato del MoVimento 5 Stelle Gianluca Vacca, che annuncia un’interrogazione parlamentare sulla vicenda.

“L’incompatibilità degli incarichi extra universitari con enti pubblici e privati dei docenti che non optano per il tempo definito o per l’aspettativa – continua – è un tema che va affrontato, considerato che le le leggi attuali non sono efficaci. Il programma del MoVimento 5 Stelle prevede una norma ad hoc sui diritti, doveri e incompatibilità dei docenti universitari attraverso l’introduzione di meccanismi che limitino l’assunzione di consulenze per enti pubblici e privati, incarichi politici (assessori, presidenze di enti pubblici o partecipati), che comprenda anche l’introduzione di sistemi efficaci di controllo e trasparenti sul regime a tempo definito del professore universitario”.

Docenti sotto inchiesta perché hanno un doppio lavoro. Son 411, ma la punta dell’iceberg in Lombardia

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione