Professioni sanitarie, orientamento e umanizzazione del rapporto operatore-paziente

di redazione

item-thumbnail

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stabilito che durante questo 2020 verrà celebrato l’anno internazionale dell’Infermiere e dell’Ostetrica, profili professionali di grande importanza senza il cui lavoro la tenuta dell’intero sistema sanitario mondiale ovviamente crollerebbe.

Questi profili assolvono infatti a fondamentali funzioni affinché il sistema di cura vada a buon termine: sono per esempio il principale tramite tra i pazienti e lo staff medico e i loro rispettivi linguaggi, ponendosi in tal modo come indubbio vettore di umanizzazione nelle pratiche istituzionali e non solo della cura.

Proprio la necessità di rendere più umanizzate le pratiche sanitarie è un imperativo rilevavo dalla Fondazione “Gigi Ghirotti”, dall’Unione Cattolica Italiana insegnanti, dirigenti, educatori e formatori, dalla Fondazione Alessandra Bisceglia W Ale Onlus, dall’Associazione “Attilio Romanini” e dalla Fondazione “Policlinico Universitario Agostino Gemelli”, organizzazioni che quest’anno promuovono in tal senso un concorso rivolto a studentesse e studenti delle scuole di ogni ordine e grado e delle università.

Si tratta del concorso nazionale “Un ospedale con più sollievo”, in cui viene richiesto ai giovani partecipanti di riflettere, tramite differenti modalità espressive, sulla questione dell’umanizzazione della cura e dei rapporti tra personale sanitario e paziente. In palio premi in denaro per ciascuna delle 6 categorie di concorso (scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di I grado, scuola secondaria di II grado, scuola ospedaliera, università).

Un ottimo strumento, dunque, anche per indurre nei più giovani una riflessione sulle molteplici e dissimili professioni che fanno parte del comparto sanitario, sfruttando l’occasione per farne pratica di orientamento.

La scadenza per la partecipazione al concorso è fissata al giorno 30 aprile 2020 (qui maggiori informazioni e il bando completo).

Versione stampabile
Argomenti: