“Prof per favore non ci interroghi”, dalle torte ai cornetti fino ai fiori: le strategie degli studenti per evitare brutti voti

WhatsApp
Telegram

Gli studenti mostrano una creatività sorprendente quando si tratta di evitare verifiche e interrogazioni, ricorrendo a scuse inverosimili o addirittura dolci e regali per i loro docenti. Il fenomeno, come segnala Skuola.net, evidenzia come la furbizia e l’ingegno giovanili possano essere indirizzati in modi inaspettati.

L’episodio recentemente discusso sui social, dove una classe ha tentato di convincere la loro insegnante a rinviare una verifica con un cornetto fresco e un biglietto affettuoso, è solo l’ultimo di una serie di tentativi simili. Queste azioni, sebbene spesso intraprese con una certa leggerezza e simpatia, sollevano interrogativi importanti sull’atteggiamento degli studenti verso le valutazioni scolastiche.

Questo comportamento non è certo una novità: da generazioni, studentesse e studenti cercano modi creativi per sfuggire a verifiche e interrogazioni. Il post sui social ha scatenato una valanga di commenti. Un esempio significativo è quello di una studentessa che racconta di aver preparato una torta al cioccolato per il suo professore, sperando di evitare una verifica.

È interessante notare come spesso questi tentativi siano accompagnati da messaggi affettuosi e dichiarazioni di stima, come il ricorrente “Le vogliamo bene”. Una dimensione emotiva che aggiunge complessità all’intera situazione, andando oltre il semplice tentativo di evitare una valutazione.

Non sempre questi tentativi vanno a buon fine. Una studentessa ha condiviso la sua esperienza di un tentativo fallito: dopo aver offerto una torta alla loro insegnante, la classe ha comunque dovuto affrontare la verifica subito dopo.

Gli episodi portano a riflettere su quanto potrebbe essere diverso il rendimento scolastico se gli studenti indirizzassero le loro energie e la loro creatività nello studio tanto quanto le dedicano a questi ingegnosi stratagemmi. Se la metà del tempo e dell’energia impiegati per sfuggire alle valutazioni fosse usata per lo studio, quali risultati potrebbero ottenere?

La domanda offre uno spunto di riflessione sulle potenzialità inespresse e sulla motivazione degli studenti nel contesto scolastico.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024, ecco le date per lo scritto: 6 LIVE per superarlo. Prezzo sconto 59 euro. Guarda il calendario