Prof fa lezione in strada a studenti stranieri, indietro con didattica a distanza

Stampa

Non tutti gli studenti vengono raggiunti con la didattica a distanza e la prof Giulia decide di fare lezioni in strada per gli alunni stranieri. La sua storia raccontata da Il Corriere.

Disinfetto tutto prima e dopo, mantengo la distanza, con guanti e mascherina, all’aperto” assicura la docente. Così gli studenti che non riescono a seguire con la Dad vengono supportati da vicino.

La prof parcheggia la sua auto, prepara la lavagna, tira fuori un tavolino, disinfetta, guanti e mascherine ed è pronta per le lezioni per i suoi 4 studenti stranieri tra gli 11 e i 14 anni, che faticavano con la didattica online perché non comprendevano bene la lingua italiana. “I riscontrispiega la docente soddisfatta – sono stati positivi, i ragazzi mi hanno detto di essere un po’ stanchi di restare tante ore al computer“.

E dell’idea dell’insegnante è soddisfatta anche la preside dell’istituto, che commenta: “Giulia ha avuto un’idea geniale: non si tratta di una scuola alternativa, ma dettata dall’emergenza, possibile per disponibilità personale, perché gli alunni da seguire sono pochi, quindi fattibile“.

 

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia