Procedura straordinaria di abilitazione: non ci sarà graduatoria, è sufficiente inserire i tre anni utili per l’accesso

Stampa

Procedura straordinaria per l’abilitazione, bando pubblicato in GU il 28 aprile 2020, domande di partecipazione aperte fino al 3 luglio 2020 sul sito del Ministero. 

La procedura è riservata a insegnanti con tre anni di servizio purché il servizio sia stato svolto a determinate condizioni. Leggi i requisiti completi

A tale piattaforma si accede con le credenziali SPID o, in alternativa, con un’utenza valida per l’accesso all’area riservata del Ministero e abilitata a Istanze OnLine.

Il Link per accedere a Piattaforma Concorsi

Ci si può iscrivere per una classe di concorso, tranne quelle a esaurimento e le classi di concorso i cui insegnamenti non sono più previsti dagli ordinamenti vigenti e precisamente: A-29, A-66, B-01, B-29, B-30, B-31, B-32 e B-33.

La procedura straordinaria è bandita a livello nazionale e organizzata su base regionale.

Si sceglie la regione ai fini dello svolgimento della prova scritta ma l’abilitazione conseguita sarà valida su tutto il territorio nazionale.

I requisiti di accesso

requisiti completi per docenti di ruolo

Dichiarazione degli anni di servizio

Come si compila il campo apposito 

Dopo aver dichiarato se il docente è di ruolo oppure no, scelta la regione, controllati i dati anagrafici, dichiarato il titolo di accesso (titolo di studio o abilitazione), bisogna dichiarare le tre annualità che danno accesso alla procedura.

Per ogni annualità di servizio bisogna indicare l’anno scolastico di riferimento, la classe di concorso e poi se è stata svolta su posto di sostegno o posto comune.

Bisogna flaggare o meno Servizio prestato nei percorsi di istruzione dei paesi UE

Indicare se il servizio è stato svolto come docente di ruolo oppure no (per i docenti di ruolo il servizio vale anche se svolto durante gli anni di precariato).

Indicare le date di inizio o fine del servizio o flaggare il campo “Servizio prestato ininterrottamente dal 1° febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale”

Infine indicare la scuola in cui è stato svolto il servizio, provincia e comune.

Non serve altro, in quanto la domanda è una autocertificazione.

Nella sezione apposita  il candidato deve dichiarare almeno tre annualità di servizio, anche non consecutive, valutabili come tali ai sensi dell’articolo 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124.

N.b. I docenti di ruolo possono accedere anche con tre anni di servizio svolti esclusivamente su sostegno, i precari no perché è necessario l’anno di servizio specifico
Uno dei quesiti più ricorrenti
nella domanda da presentare, devo inserire il servizio svolto da quando sono precaria o basta inserire gli anni utili per la partecipazione?
Sono sufficienti i tre anni utili come requisito di accesso. Accertiamoci che questi tre anni abbiano le caratteristiche richieste per essere considerate annualità.
Chi utilizza l’anno scolastico 2019/20 deve necessariamente accettare di partecipare con riserva. E’ diventata una mera formalità dato il periodo in cui è stata predisposta la domanda, ma il form di compilazione rispetta la normativa.
Non è necessario, anzi è inutile, elencare tutti gli anni di servizio già svolti.
Dalla procedura infatti non si formerà una graduatoria.
I docenti che supereranno la prova scritta saranno inseriti in un elenco non graduato da cui si potrà procedere all’abilitazione.

Procedura straordinaria di abilitazione: consulenza sui requisiti di accesso e classe da scegliere

La pagina ha scopo puramente informativo e non normativo.

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa