Procedura straordinaria di abilitazione: consulenza sui requisiti di accesso e classe da scegliere

di redazione

item-thumbnail

Procedura straordinaria di abilitazione: consulenza sui requisiti di accesso per docenti di ruolo e precari.

Si sceglie una sola classe di concorso

Insegno da 11 anni, sono docente di ruolo di spagnolo  presso la scuola secondaria di I grado, poiché dispongo di una laurea anche in inglese mi chiedevo se posso partecipare al concorso straordinario per conseguire l’abilitazione sia per inglese alla secondaria di I grado, sia alla secondaria di secondo grado.
Ho svolto solo un mese di insegnamento di inglese alla secondaria di i grado e 1 anno ad una paritaria di secondo grado. In conclusione,
Le mie domande sono:
1:Posso partecipare per entrambe le classi di  concorso, trattandosi  della stessa lingua (come nel 2016)
Lalla – no, la procedura straordinaria di abilitazione prevede che si possa partecipare solo per una classe di concorso (non per ambito).
lo dispone l’art. 3 comma 1 del bando ” 1. I candidati possono presentare istanza di partecipazione, a pena di esclusione, in un’unica regione e per una sola classe di concorso per la quale posseggono il requisito di accesso”
E infatti nella domanda si richiede di scegliere una sola regione e una sola classe di concorso. Si può presentare solo una domanda.

I docenti di ruolo possono non essere in possesso dell’anno di servizio specifico

2: Se dovessi partecipare solo al concorso per conseguire l’abilitazione alla scuola di I grado, lo posso fare, avendo maturato il servizio in quella di secondo grado (con la medesima lingua straniera)?
Il docente di ruolo che accede alla procedura di abilitazione necessità di due requisiti, a fronte dei tre richiesti ai colleghi precari:
  • titolo di studio idoneo per l’accesso alla classe di concorso (quindi con gli eventuali CFU richiesti dal Ministero per la specifica classe di concorso)
  • tre anni di servizio svolti in qualsiasi ordine di scuola nel periodo temporale 2008/09 – 2019/20

Per i docenti di ruolo è derogato il requisito dell’anno di servizio specifico (nel bando è scritto “2. I docenti di ruolo delle scuole statali possono partecipare alla procedura, in deroga al requisito di cui al comma 1, lettera b), purche’ in possesso dei requisiti di cui alle lettere a) e c)”

il requisito lettera b) è proprio l’anno di servizio specifico.

Quindi il nostro lettore può scegliere di partecipare alla procedura per la classe di concorso che preferisce.

Tre anni di servizio

Se ho maturato le 3 annualità prima dell’anno scolastico 2019/2020 è comunque necessario indicare il servizio di questa annualità abilitando il check di richiesta di partecipare con riserva?

Lalla: assolutamente no, servono tre anni di servizio nell’arco temporale 2008/09  – 2019/20. L’anno di servizio 2019/20 è l’ultima spiaggia, visto che bisogna comunque inserirlo con riserva in base ai criteri della legge.

Sono un’insegnante di ruolo (dal 2017) nella scuola primaria. Parteciperò al prossimo concorso straordinario (procedura abilitante)per poter ottenere l’abilitazione nella classe A18.
Non ho ben capito se devo dichiarare i servizi svolti solo da quando sono in ruolo oppure dal 2008, quando ancora svolgevo supplenze annuali.
Nel primo caso dovrei inserire 2017-2018, 2018-2019 e 2019-2020, il terzo anno in questo caso è proprio quello in corso e l’iscrizione al concorso sarebbe con riserva.
 Nel secondo caso invece potrei inserire tutti gli anni svolti da precaria più i due di ruolo completati.

Lalla – è possibile utilizzare anche il servizio svolto da precaria, bypassando il problema di inserire il 2019/20.

Procedura abilitazione docenti secondaria, aperte le iscrizioni. Requisiti, Link e guida compilazione domanda [PDF]

Eventuali consulenze possono essere richieste a [email protected]
Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
Argomenti:

ads ads