Procedura straordinaria abilitazione, possono accedere anche i docenti di ruolo su sostegno

Stampa

Concorso straordinario per l’abilitazione: i docenti di ruolo possono partecipare, con deroga ad un importante requisito. 

Una nostra lettrice chiede

“sono una docente di scuola dell’infanzia entrata nei ruoli su sostegno già da 4 anni. Avrei intenzione di partecipare a questo ultimo concorso straordinario ai soli fini abilitativi per la secondaria  (materie giuridiche), essendo in possesso della laurea in GIurisprudenza. Ho alle spalle un precariato di 12 anni su posto comune. Ho sentito dire che noi docenti di ruolo sul sostegno non possiamo partecipare alla procedura perché non abbiamo i requisiti in quanto ovviamente gli anni di ruolo sono stati svolti solo sulla Classe di concorso di sostegno. Se questo è vero io mi chiedevo se potessi inserire nei miei requisiti e quindi utilizzare gli anni di servizio(180 giorni)svolti durante il precariato su posto comune. RingraziandoVi sin da ora, resto in attesa di una vostra risposta”

Requisiti di accesso alla procedura straordinaria per abilitazione dei docenti di ruolo

Il bando afferma

“I docenti di ruolo delle scuole statali possono partecipare alla procedura, in deroga al requisito di cui al comma 1, lettera b), purche’ in possesso dei requisiti di cui alle lettere a) e c); ”

Quindi, su tre requisiti richiesti ai colleghi precari, il docente di ruolo deve essere in possesso di due ( a e c) mentre può non possedere il requisito b).

Il requisito a) sono i tre anni di servizio svolti, su posto comune o di sostegno, tra l’anno scolastico 2008/09 e il 2019/20.

il requisito c) è il possesso del titolo di studio idoneo per l’accesso alla classe di concorso richiesta, quindi con gli eventuali CFU richiesti per l’accesso.

Il requisito b) è l’anno di servizio specifico, sempre nell’arco temporale indicato, per la classe di concorso richiesta.

Di conseguenza, il docente di ruolo che ha tre anni di servizio su sostegno, tra l’anno scolastico 2008/09 e il 2019/20, potrà partecipare alla procedura per una classe di concorso per la quale ha titolo di accesso idoneo.

Nel caso della nostra lettrice il problema poi non dovrebbe porsi perché oltre a quello di sostegno può vantare anche altro servizio su posto comune.

Forse quel “sentito dire” a cui la nostra lettrice si riferisce riguarda invece i docenti precari, i quali sono vincolati all’anno di servizio specifico e per i quali quindi tre anni di servizio esclusivamente su sostegno non sono requisito sufficiente per l’accesso.

Ricordiamo che anche i docenti di ruolo, una volta superata la prova del concorso straordinario, dovranno accedere al percorso di formazione per l’acquisizione dell’abilitazione.

Bandi concorsi in gazzetta: straordinario, ordinario secondaria e ordinario infanzia primaria. Domande dal 28 maggio, si aggiungono 16.000 posti

Stampa

Black Friday Eurosofia, un’ampia e varia scelta di corsi d’aggiornamento pratici e di qualità con sconti imperdibili