Procedimenti disciplinari, amministrativi e accesso civico, termini sospesi sino al 15 maggio

Stampa

Procedimenti amministrativi e disciplinari: proroga sospensione termini al 15 maggio 2020. Proroga anche per i termini del diritto di accesso documentale, semplice, generalizzato.

Decreto cura Italia

  • Procedimenti amministrativi

L’articolo 103 del decreto n. 18 del 17 marzo 2020 aveva previsto la sospensione dei termini riguardanti, in via generale, i procedimenti amministrativi e l’efficacia degli atti amministrativi in scadenza:

Ai fini del computo dei termini ordinatori o perentori, propedeutici, endoprocedimentali, finali ed esecutivi, relativi allo svolgimento di procedimenti amministrativi su istanza di parte o d’ufficio, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data, non si tiene conto del periodo compreso tra la medesima data e quella del 15 aprile 2020.

La sospensione, dunque, riguardava il periodo compreso tra il 23 febbraio e il 15 aprile  2020.

  • Procedimenti disciplinari

Analogamente, il comma 5 del citato articolo 3, aveva previsto che i termini dei procedimenti disciplinari del personale delle pubbliche amministrazioni, scuola compresa, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale  data, erano sospesi fino alla data del 15 aprile 2020.

Decreto legge dell’8 aprile

L’articolo 37 del decreto legge dell’8 aprile 2020 ha prorogato i succitati termini:

1. Il termine del 15 aprile 2020 previsto dai commi 1 e 5 dell’articolo 103 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, e’ prorogato al 15 maggio 2020;

I termini perentori e ordinatori dei procedimenti amministrativi e quelli dei procedimenti disciplinari sono dunque prorogati al 15 maggio maggio 2020.

  • Procedimenti amministrativi

La sospensione, dunque, riguarda il periodo compreso tra il 23 febbraio e il 15 maggio 2020.

  • Procedimenti disciplinari

I termini dei procedimenti disciplinari, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale  data, sono anch’essi sospesi fino alla data del 15 maggio 2020.

Accesso civico

Il Ministero, con nota del 16 aprile 2020, ha chiarito la sospensione dei termini suddetti in merito al diritto di accesso documentale, semplice, generalizzato:

La sospensione dei termini, data la sua portata generale, interessa anche i procedimenti in materia di accesso, incluso l’accesso civico generalizzato. Pertanto, ove nel periodo compreso tra il 23 febbraio e il 15 maggio 2020 siano pendenti richieste di accesso civico generalizzato (o di altro tipo), i responsabili possono avvalersi della sospensione del termine di conclusione dei relativi procedimenti per il periodo indicato (23 febbraio-15 maggio 2020).

La sospensione dei termini in definita riguarda anche i procedimenti di accesso civico.

L’amministrazione, tuttavia, come previsto dal summenzionato articolo 103 del decreto n. 18/2020, assicura la ragionevole durata e la celere conclusione dei procedimenti, con priorità per quelli da considerare urgenti, anche sulla base di motivate istanze degli interessati.

nota Ministero

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia