Problematiche inerenti attività P.C.T.O STAGE AZIENDALI e la ripresa delle attività scolastiche di settembre. Lettera

ex

Inviato da Matteo Anselmi – Gentile redazione, scrivo alla vostra testata per cercare di portare all’attenzione del MIUR una problematica inerente i percorsi di PCTO ex alternanza scuola lavoro in vista della ripresa delle attività scolastiche in presenza in prossimo settembre.

Da quanto letto nei documenti presenti sul sito del M.I.U.R., anche gli stage aziendali che gli studenti degli istituti tecnici e professionali svolgono nel loro percorso di studi possono riprendere nell’ a. s. 2020-21.

Da insegnante spesso coinvolto nelle attività di PCTO e nello specifico nell’organizzazione degli stage aziendali come tutor scolastico sono preoccupato per la ripresa delle attività di stage in azienda.

Le aziende sono pronte ad accogliere gli studenti in sicurezza?

Queste attività sono importanti per il percorso di studi degli istituti professionali ma allo stesso tempo risultano molto rischiose per le problematiche legate al Covid 19 e le responsabilità sono molto alte sia per la scuola che per le aziende ospitanti.

Sono coinvolti studenti dai sedici ai diciannove anni e da insegnante che da oltre 15 anni svolge il ruolo di tutor scolastico credere che senza un adeguato controllo tutti gli studenti agiranno in modo responsabile mi sembra un grosso azzardo.

Da umile insegnante credo che il M.I.U.R. abbia sottovalutato i rischi a cui si sottoporranno gli studenti di molti istituti tecnici e professionali ed in particolare gli studenti frequentanti indirizzi che vedono il loro collocamento in strutture aziendali molto grandi o a contatto con il pubblico.

Credo sia opportuno almeno quest’anno scolastico sostituire le attività di stage aziendali inerenti ai P.C.T.O. con attività d’impresa simula e progetti di lavoro che non prevedano l’inserimento degli studenti presso le aziende.

Spero che anche dirigenti scolastici e insegnanti che condividono le mie preoccupazioni si attivino in modo propositivo per ricevere dal M.I.U.R direttive chiare in merito alle attività di stage aziendali che gli studenti degli istituti tecnici e professionali svolgono all’interno dei percorsi di P.C.T.O..

Speranzoso che la ripresa di settembre venga gestita con lungimiranza, buon senso e prudenza agendo sempre per il bene degli studenti.

Cordiali saluti

UNO STRALCIO DELLE POCHE INDICAZIONI INERENTI IL P.C.T.O. PRESENTI SUL SITO DEL M.I.U.R PER LA RIPRESA DELLE ATTIVITA’ SCOLASTICHE DI SETTEMBRE

Percorsi per le competenze trasversali e per l’Orientamento (PCTO) Ferma restando la potestà organizzativa delle attività di PCTO in capo alle istituzioni scolastiche, secondo procedure e modalità che si ritengono oramai consolidate, si sottolinea la necessità che le istituzioni scolastiche procedano a verificare, attraverso l’interlocuzione con i soggetti partner in convenzione o convenzionandi, che presso le strutture ospitanti gli spazi adibiti alle attività degli studenti in PCTO siano conformi alle prescrizioni generali e specifiche degli organismi di settore e consentano altresì il rispetto di tutte le disposizioni sanitarie previste.

5. USO DEI LOCALI ESTERNI ALL’ISTITUTO SCOLASTICO Qualora le attività didattiche siano realizzate in locali esterni all’Istituto Scolastico, gli Enti locali e/o i titolari della locazione, devono certificare l’idoneità, in termini di sicurezza, di detti locali. Con specifica convenzione devono essere definite le responsabilità delle pulizie e della sorveglianza di detti locali e dei piani di sicurezza.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia