“Priorità alla scuola”, manifestazioni n 16 piazze per dire no alla didattica a distanza

di redazione

item-thumbnail

Sabato prossimo alle 15,30 il comitato ‘Priorità alla scuola’ ha organizzato manifestazioni in piazza in 16 città – da Milano, a Roma, passando per Trapani e Firenze – per chiedere il rientro a scuola a settembre perché

Le manifestazioni hanno lo scopo di dire “no” alla DAD, perché “la ‘didattica a distanza’ è la didattica dell’emergenza” e “non è possibile proporla come soluzione per il nuovo anno scolastico 20/21”.

“L’appuntamento è in alcune delle piazze principali come piazza Castello a Torino o piazza Maggiore a Bologna, ma anche luoghi simbolici come l’ufficio scolastico regionale in via Soderini a Milano. L’obiettivo è appunto “chiedere al Governo – spiegano dal Comitato – più insegnanti, assunzione precari e precarie, più personale A.T.A, più scuole, più spazi (ovvero rendere agibili le strutture esistenti e costruirne di nuove, temporanee, sostenibili e utilizzare spazi dismessi), più educazione all’aperto, più risorse per la Scuola Pubblica”.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione