Primo maggio, Sbarra (Cisl): “Il lavoro è la vera cura dell’Italia”

Stampa

“Dobbiamo guardare in maniera forte alla qualità del lavoro, alla stabilità del lavoro, rilanciando con un piano straordinario per la formazione e la crescita delle competenze”, dice il leader della Cisl, Luigi Sbarra, a Rai Parlamento. 

“Lo tsunami sanitario ci ha messo di fronte a questo nuovo corso“, avverte il leader dela Cisl.

“Per adottare riforme eque e partecipate, il lavoro è la vera cura dell’Italia ma sicuramente” l’emergenza Covid, dice, “lo ha indebolito, lo ha polarizzato, lo ha frammentato, ha accelerato tutti i processi che erano presenti nel mercato del lavoro italiano già prima del virus”.

Ora, i cambiamenti dettati dall’emergenza, come lo smartworking, avverte, devono “ritornare nel perimetro della contrattazione collettiva nazionale e aziendale e delle buone relazioni sindacali”.

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 31 dicembre 2021. Il 9 novembre ne parliamo in diretta. Registrati al webinar