Primo collegio docenti in una baita in alta montagna. La merenda si porta da casa: il programma di una scuola di Cortina D’Ampezzo

WhatsApp
Telegram

Da qualche anno alcune scuole decidono di organizzare il primo collegio docenti in un luogo diverso dall’istituto scolastico. Lo scopo è cercare di iniziare in un ambiente rilassante in vista delle fatiche che l’intero anno scolastico riserverà.

All’IOV di Cortina d’Ampezzo, ad esempio, il primo collegio docenti del 1° settembre si svolgerà in una baita ad alta quota. E gli insegnanti sono invitati a portarsi la merenda da casa.

Visto il momentaneo inutilizzo dell’aula magna d’Istituto, scrive il dirigente scolastico dell’Istituto, si comunica che la sede di svolgimento del Collegio dei Docenti Unitario, convocato per il giorno venerdì 1^ settembre 2023 alle ore 9.00, è spostata al Cason de Rozes (Passo Falzarego), gratuitamente messo a disposizione dalle Regole d’Ampezzo.

Ai docenti – evidenzia il preside – si consiglia di indossare calzature adeguate per una breve passeggiata in montagna; si invitano i docenti (che lo desiderano) a portare ciascuno qualcosa per la merenda.

Presa di servizio

Il 1° settembre, in base alla normativa vigente, devono recarsi a scuola, per effettuare la presa di servizio, i docenti:

  • neo immessi in ruolo;
  • che hanno ottenuto un incarico finalizzato al ruolo da GPS sostegno prima fascia e relativo elenco aggiuntivo;
  • che hanno ottenuto un incarico finalizzato al ruolo dalle GM del concorso straordinario bis;
  • che hanno ottenuto trasferimento o passaggio di ruolo/cattedra;
  • che hanno ottenuto l’assegnazione provvisoria o l’utilizzazione;
  • che rientrano nella scuola di titolarità dopo che nel 2022/23 sono stati in assegnazione provvisoria o utilizzazione;
  • che rientrano dal collocamento fuori ruolo;
  • che lo scorso anno (2022/23) hanno ottenuto una supplenza ai sensi dell’art. 36 del CCNL 2007 e rientrano nella scuola di titolarità;
  • che rientrano da aspettative e congedi straordinari (come, ad esempio, chi rientra dall’aspettativa per motivi familiari/personali o per svolgere un altro lavoro ovvero chi rientra dal congedo per dottorato di ricerca); quindi si tratta di personale che non ha svolto servizio nell’a.s. 2022/23;
  • che sono stati assunti nel 2022/23 a tempo determinato e che dal 2023/24 sono di ruolo (ossia i docenti assunti da concorso straordinario bis e GPS sostegno prima fascia 2022/23);
  • con incarico di supplenza al 30/06 e al 31/08(se la nomina arriva successivamente al 1° settembre, gli interessati si recano  o comunque contattano immediatamente la scuola assegnata).

Non devono, invece, recarsi a scuola il 1° settembre i docenti che:

  1. per il 2023/24 non hanno cambiato scuola di titolarità e nel 2022/23 hanno prestato servizio nella medesima (tali docenti non sono tenuti a prendere servizio, tuttavia devono recarsi a scuola per la predetta data, soltanto se vi siano incontri collegiali e/o attività debitamente deliberate);
  2. si trovino in maternità (per tali docenti il rapporto di lavoro si perfeziona con la sola accettazione della nomina, sia a tempo determinato che indeterminato).

E’ possibile differire la presa di servizio? Solo per poche motivate esigenze

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA