Primo adempimento delle istituzioni scolastiche in materia di prevenzione della corruzione e trasparenza alla luce delle Linee Guida dell’ANAC: 30 Maggio 2016

di Maria Rosaria Tosiani

In data 22 Aprile 2016 l’ANAC ha approvato in via definitiva le Linee guida per l’applicazione della normativa anticorruzione e trasparenza alle Istituzioni scolastiche.

In data 22 Aprile 2016 l’ANAC ha approvato in via definitiva le Linee guida per l’applicazione della normativa anticorruzione e trasparenza alle Istituzioni scolastiche.

Le linee guida partono dalle maggiori forme di autonomia e organizzazione e hanno trasformato il ruolo e le funzioni della dirigenza scolastica, introducendo altresì nuove configurazioni nel rapporto tra scuole e strutture centrali e periferiche del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca previste dalla Legge 13 luglio 2015, n. 107 e dà indicazioni operative volte a orientare le istituzioni scolastiche sull’applicazione alle istituzioni scolastiche delle disposizioni di cui alla Legge 6 novembre 2012, n. 190 e al Decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, in materia di anticorruzione e trasparenza, tenuto conto delle caratteristiche organizzative e dimensionali del settore dell’istruzione scolastica e delle singole istituzioni, della specificità e peculiarità delle loro funzioni, nonché della disciplina di settore che le caratterizza.

In particolare, viene affrontato il tema dell’individuazione delle figure a cui affidare gli incarichi di Responsabile della prevenzione della corruzione e di Responsabile della trasparenza e, quindi, il compito di predisporre il PTPC e il PTTI per le istituzioni scolastiche.

Secondo quanto previsto dalle Linee guida, il Piano Triennale Prevenzione Corruzione (PTPC) deve essere elaborato a livello regionale da parte del Responsabile per la prevenzione della corruzione individuato nel Dirigente dell’ufficio scolastico regionale e dai referenti, dirigenti di ambito territoriale.

Il Dirigente Scolastico è Responsabile della trasparenza a livello di istituzione scolastica e predispone il Programma triennale per la trasparenza, sentito il Consiglio di Istituto.

I Piani devono essere predisposti entro il 30 maggio 2016, mentre il termine per l’attuazione delle misure previste nei PTPC e nei PTTI decorre dal 1° settembre 2016. Al fine di consentire la piena attuazione delle misure, il primo aggiornamento ordinario del PTPC e del PTTI potrà essere effettuato entro il 31 gennaio 2018.

L’individuazione delle aree a rischio corruzione sono tutte le aree di competenza della scuola.

In particolare vengono individuate:

Processo progettazione del servizio scolastico

  1. Elaborazione del PTOF

  2. Programmazione annuale

Processo di organizzazione del servizio scolastico

  1. Iscrizione degli studenti e formazione delle classi

  2. Acquisizione del fabbisogno dell’organico dell’autonomia: individuazione posti comuni , di sostegno e per il potenziamento

  3. Formulazione di proposte di incarico ai docenti coerenti con il PTOF

  4. Assegnazione di docenti alle classi

  5. Determinazione degli orari di servizio dei docenti

  6. Conferimento incarichi di supplenza

  7. Costituzione organi collegiali

  8. Attribuzione incarichi di collaborazione

  9. Adozione dei libri di testo e scelta dei materiali didattici

Processo di autovalutazione dell’istituzione scolastica

  1. Elaborazione del RAV

  2. Elaborazione del P.d.M.

Processo di sviluppo e di valorizzazione delle risorse umane

  1. Definizione del piano di formazione in servizio dei docenti

  2. Attribuzione incarichi aggiuntivi ai docenti e al personale ATA la consultazione con gli organi collegiali, e pubblicazione sul sito internet della scuola, dei criteri oggettivi per l’attribuzione di incarichi

  3. Valutazione e incentivazione dei docenti

  4. Costituzione e funzionamento del comitato di valutazione

  5. Conferimento di incarichi di docenza

 

Infine, alle linee guida è allegato anche l'elenco degli obblighi di pubblicazione applicabili alle istituzioni scolastiche.

 

Versione stampabile