Primi dati sulle iscrizioni: ancora in calo il Classico, bene lo Scientifico, aumentano i Tecnici

Stampa

Confermato il calo delle preferenze per le iscrizioni per il liceo Classico (sceso al 5,5%, contro il 6,1% del 2014 e il 10% di 8 anni fa), aumentano per gli istituti Tecnici (oltre il 30%, con maggior gradimento per il settore Tecnologico che per quello Economico), bene anche per il liceo Scientifico (che supera il 24,5%, in crescita negli ultimi tre anni) e Linguistico (che doppia il Classico).

Confermato il calo delle preferenze per le iscrizioni per il liceo Classico (sceso al 5,5%, contro il 6,1% del 2014 e il 10% di 8 anni fa), aumentano per gli istituti Tecnici (oltre il 30%, con maggior gradimento per il settore Tecnologico che per quello Economico), bene anche per il liceo Scientifico (che supera il 24,5%, in crescita negli ultimi tre anni) e Linguistico (che doppia il Classico).

Per i Professionali si registrano i 60 mila iscritti nel settore Servizi, l’Istituto alberghiero ha raggiunto il 17% delle iscrizioni.

I licei linguistici arrivano al 10% delle iscrizioni e gli artistici al 4%.

Preferenze maggiori per le materie scientifiche, le conoscenze informatiche, le lingue straniere, soprattutto per i licei  delle scienze umane, artistici, musicali, si supera il 50% delle scelte.

I licei al Centro-Sud avanzano anche con il liceo Classico: in Emilia Romagna si sono iscritti il 3,5% degli studenti, in Friuli Venezia Giulia il 3,70%, in Lombardia il 4%; boom nel Lazio (quasi uno studente su dieci), in Calabria (8,60%), in Basilicata (8,4%).L'scrizione è ancora femminile agli studi classici, dove le ragazze battono i maschi 70 (per cento) a 30.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur