Prime indiscrezioni sull’incontro per la ripartizione del contingente delle immissioni in ruolo

di Lalla
ipsef

red – Apprendiamo da Gilda Venezia che si è concluso l’incontro al Miur con le OO.SS. Sono confermati i 10.000 posti di docenti e 6.500 ATA ai quali vanno aggiunti 36 Educativi. La ripartizione dei posti per ciascuna provincia e classe di concorso o tipologia di posti sarà resa nota subito dopo Ferragosto. I criteri di ripartizione sono molto simili a quelli dell’ anno scorso e saranno resi noti non appena se ne avranno i dettagli.

Pubblichiamo anche il resoconto della FLC CGIL

red – Apprendiamo da Gilda Venezia che si è concluso l’incontro al Miur con le OO.SS. Sono confermati i 10.000 posti di docenti e 6.500 ATA ai quali vanno aggiunti 36 Educativi. La ripartizione dei posti per ciascuna provincia e classe di concorso o tipologia di posti sarà resa nota subito dopo Ferragosto. I criteri di ripartizione sono molto simili a quelli dell’ anno scorso e saranno resi noti non appena se ne avranno i dettagli.

Pubblichiamo anche il resoconto della FLC CGIL

"Si è tenuto oggi un incontro al Ministero sui criteri di ripartizione dei contingenti di assunzioni in ruolo per il personale docente e ATA.

In premessa l’Amministrazione ha confermato le quantità annunciate dal Ministro nell’incontro del 3 agosto scorso e ha comunicato di avere ricevuto conferma dal capo di Gabinetto del Ministero dell’Economia.

Si tratta di 10.000 posti docenti e 6.500 posti ATA che, come abbiamo avuto modo di ribadire nel corso dell’incontro, rappresentano una quantità del tutto insufficiente rispetto agli oltre 80.000 posti vacanti.

Nel corso dell’incontro sono stati illustrati i criteri che saranno adottati per la ripartizone dei contingenti tra le varie tipologie di posto/profilo.

Personale docente
Per quanto riguarda i docenti, le 10.000 assunzioni saranno prevalentemente per il sostegno e per la scuola dell’infanzia Sono comunque previste assunzioni anche sugli altri ordini di scuola, come da noi sollecitato, ma in numero più limitato.

In particolare nell’ipotesi che ci è stata illustrata si prevedono assunzioni su circa il 50% dei posti vacanti per il sostegno, di circa il 30% sulla scuola dell’infanzia e di circa il 10-13% sulla scuola primaria e sulle classi di concorso della secondaria di I e II grado oltre che per gli educatori.

Nella ripartizione dei posti di sostegno che vengono assegnati complessivamente a livello provinciale sarà confermata l’indicazione di garantire l’assegnazione di almeno un posto, se disponibile, per ogni ordine di scuola e area.

Personale ATA
Per quanto riguarda il personale ATA, sempre in considerazione del piano di tagli, la proposta dell’amministrazione prevede una percentuale del 13% per i vari profili.

Per i DSGA la percentuale sarà di circa il 30% in considerazione dell’unicità della funzione. E’ stato anche confermato che qualora una parte dei posti disponibili per i DSGA non possano essere assegnati gli stessi saranno utilizzati per ulteriori assunzioni di assistenti amministrativi.

Sarà anche garantita, come già avvenuto negli anni scorsi almeno un’assunzione per ogni profilo in presenza di limitate disponibilità.

I passaggi di qualifica, per coloro che stanno sostenendo le prove finali dei concorsi riservati, saranno effettuati in aggiunta alle assunzioni vere e proprie, quindi non incideranno sulle stesse.

Il decreto e le tabelle dovrebbero essere disponibili nei prossimi giorni in modo da consentire il completamento delle operazioni di assunzione in ruolo e le supplenze annuali entro il 31 agosto."

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione