Prime indicazioni operative relative al periodo di formazione e prova, allo svolgimento del Comitato di Valutazione

WhatsApp
Telegram

L’articolo 5 ter del decreto-legge 30 dicembre 2021, n. 228, convertito con successive modificazioni dalla legge 25 febbraio 2022, n. 15, espressamente indica che “al fine di sopperire alle esigenze di sostegno scolastico e di garantire i diritti degli studenti con disabilità, maggiormente penalizzati dall’acuirsi e dal persistere della pandemia di COVID-19”, il rinvio dell’applicazione della procedura prevista di cui e per gli effetti dell’articolo 59 comma 4 del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106, relativamente alle assunzioni riguardanti i posti vacanti e disponibili nelle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2022/2023, “limitatamente ai soggetti iscritti nella prima fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze riservate ai docenti in possesso del titolo di specializzazione su sostegno, di cui all’articolo 4, comma 6-bis, della legge 3 maggio 1999, n. 124”.

Il percorso annuale

L’articolo 59 comma 7, del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, già richiamato, fissa che il percorso annuale di formazione, di tipo iniziale e prova, sia concluso da una prova disciplinare, a cui possono solamente accedere i candidati che sono valutati, in maniera positiva, ai sensi dell’articolo 1, comma 117, della legge 13 luglio 2015, n. 107.

Entro il 16 giugno 2023 devono concludersi le operazioni di competenza dei Comitati di Valutazione di cui all’ art.13 del D.M. 310/2021

Tutte le operazioni di competenza dei Comitati di Valutazione di cui all’ art.13 del D.M. 310/2021, riguardanti i docenti neoassunti ai sensi dell’art. 5 ter del D.L. n. 228/2021 che hanno raggiunto i 180 giorni di servizio utili, dovranno definirsi, comunque, non oltre il 16 giugno 2023, ciò per poter assicurare l’avviamento delle procedure indispensabili all’espletazione della già citata prova disciplinare prevista dall’articolo 6, comma 4, del DM 242/2021. Queste operazioni sono valide anche per i docenti assunti ai sensi e per gli effetti dell’Art. 59 c. 4 del D.L. n. 73/2021 e relative all’a.s. 2021/2022 e che non hanno sostenuto la prova disciplinare finale nell’anno scolastico di nomina.

Adempimenti dei dirigenti scolastici

L’USR Sicilia, brillantemente predisposta dal Direttore Generale Giuseppe Pierro, ha emanato un’apposita nota ( la prot. 25736 dell’8 giugno 2023), che prevede, con grande cura dei particolari e della norma, oltre della procedura che “i Dirigenti Scolastici dovranno entro il 19.06.2023:

  • emettere, in caso di giudizio favorevole, provvedimento motivato del superamento del periodo di formazione e prova per i docenti assunti nell’a.s. 2022/23 ai sensi del D.L. n. 228/2021 Art. 5 ter e per i docenti assunti nell’a.s. 2021/22, ai sensi D.L.73/2021 art.59 c.4, che non hanno sostenuto la prova disciplinare nell’anno scolastico di nomina;
  • trasmettere l’elenco dei predetti docenti all’ Ambito Territoriale di competenza;
  • trasmettere l’elenco dei docenti assunti nell’a.s. 2022/23 ai sensi del D.L. n. 228/2021 Art. 5 ter e per i docenti assunti nell’a.s. 2021/22, ai sensi D.L.73/2021 art.59 c.4 che non hanno sostenuto la prova disciplinare nell’anno scolastico di nomina, che non dovranno sostenere la prova disciplinare per mancato raggiungimento dei requisiti previsti o per valutazione negativa del Comitato di valutazione interno all’Istituzione scolastica.

Adempimenti degli uffici di ambito territoriale

I Dirigenti degli Uffici di Ambito Territoriale – si legge nella nota prot. 25736 dell’8 giugno 2023 dell’Ufficio scolastico Regionale per la Sicilia guidato magistralmente e con competenza dal Direttore Generale dott. Giuseppe Pierro – “avuta conferma dalle II.SS. del relativo territorio dei nominativi dei docenti che hanno superato con esito favorevole il periodo di formazione e prova, provvederanno all’invio, entro e non oltre il 22 giugno 2023, del relativo file xls nel quale avranno cura di indicare i nominativi dei docenti tenuti allo svolgimento della prova disciplinare conclusiva. Con apposito distinto file excel dovranno infine trasmettere l’elenco del personale docente che non ha raggiunto, al 22 giugno 2023, i requisiti previsti dalla norma o che hanno valutazione negativa dal Comitato interno all’Istituzione scolastica, indicando il numero di giorni effettivamente svolto così come dichiarato dalle Istituzioni scolastiche”.

Vedi anche

Azioni ed adempimenti di competenza del dirigente scolastico e del Comitato di valutazione per il superamento del periodo di prova dei docenti neoimmessi in ruolo

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri