Argomenti Guide

Tutti gli argomenti

Presunte anomalie nel cedolino stipendio: cosa fare

Stampa

Giungono diverse richieste in redazione riguardo il cedolino stipendio docenti. Molti lettori lamentano presunte incongruenze, anomalie, omissioni nel documento economico sopra specificato.

In particolare, manca a volte la data di scadenza che certifica l’avanzamento di carriera, o essa è totalmente differente da come ci si aspetta. O ancora, in caso di trasferimento/passaggio di ruolo, le caratteristiche della posizione giuridico-economica, tra cui l’inquadramento o la qualifica, non vengono aggiornate.

Succede anche di visualizzare nel cedolino una istituzione scolastica non più corrispondente alla sede attuale di servizio del docente.

Una lettrice ci scrive:

Sono una docente immessa in ruolo a settembre 2017. In merito all’articolo pubblicato il 18/08/20 riguardante la visualizzazione della data del prossimo scatto di anzianità sul proprio cedolino, ho controllato e nella sezione “Posizione giuridico ed economica“ non è riportato nulla. Devo rivolgermi alla segreteria della mia scuola o è normale che sia così?”

Nota introduttiva

Premessa: la questione non si risolve nel giro di un paio di giorni. Avete presente i tempi per la Ricostruzione carriera? Ecco, magari ci vorrà un tempo meno biblico rispetto ad essa, ma le settimane trascorreranno fluidamente, tranne rare o uniche eccezioni.

Le storture più comuni, segnalateci dai lettori:

  • mancanza della data di scadenza che contrassegna lo scatto di anzianità
  • mancanza dell’indicazione della fascia stipendiale

Risposta al quesito

In caso di anomalie, dubbi, mancati aggiornamenti o diciture non presenti in riferimento alla propria condizione lavorativo-economica nel cedolino dello stipendio, non c’è motivo di allarmarsi, – le omissioni spesso non rappresentano di per sè qualcosa di cui preoccuparsi ma per fugare ogni apprensione è possibile eseguire una o tutte queste operazioni:

  • Contattare la propria segreteria scolastica interloquendo personalmente con il Direttore dei servizi generali ed amministrativi (DSGA) e il Dirigente scolastico cercando di fare insieme il punto della situazione;
  • Nei casi più complessi, recarsi presso la Ragioneria Territoriale dello Stato, naturalmente la sezione locale/provinciale; prendere appuntamento  e presentarsi a quest’ultimo, muniti di documento di identità e copia cedolino;
  • Andare sul sito: NoiPa.

Una volta sul sito, cliccare in alto a destra o al centro: Mondo NoiPa; poi menù a tendina–>supporto. A questo punto verranno visualizzate delle FAQ su questi 4 argomenti:

  • accesso area privata
  • assegni al nucleo familiare
  • informazioni stipendiali
  • app NoiPa

Nel caso di accesso all’area privata di NoiPa, il supporto sopra definito corrisponde alla dicitura assistenza.

Se i dubbi permarranno, l’ultimo step è la richiesta di assistenza tramite il modulo di contatto. Una volta cliccato, apparirà una schermata soggetta a compilazione e sarà possibile descrivere per un massimo di 2000 caratteri, la propria situazione, esponendo dunque tutte le perplessità. A sostegno delle proprie tesi, sarà possibile allegare documenti per offrire una panoramica quanto più chiara e dettagliata della propria posizione economico-giuridica.

Qualcuno di voi si starà chiedendo se ci sia un numero telefonico di assistenza, che certamente renderebbe meno macchinosa la richiesta di supporto. Brutte notizie.

Dal sito NoiPa/Avvisi:

“A partire dal 1° marzo 2020 il servizio di assistenza telefonica (Numero verde) sarà sostituito dal servizio on-line che consente di inviare le richieste di assistenza tramite la webform presente nella sezione “Supporto” dell’area pubblica del portale NoiPA e nella sezione “Assistenza” dell’area privata.”

Cedolino stipendio: dove visualizzare data del prossimo scatto di anzianità

Quanto guadagna un Dirigente Scolastico

Quanto guadagna un vicepreside?

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur