Presidio dei Carabinieri e proteste per spettacolo gender

Stampa

Organizzato un presidio di carabinieri e manifestazioni di protesta davanti al teatro di Castello d’Argile dove è stato proposto agli alunni di classi elementari e medie anche dei comuni vicini (San Pietro in Casale e San Giorgio di Piano) lo spettacolo gender ‘Fa’afafine. Mi chiamo Alex e sono un dinosauro’, che sta girando l’Italia fino a fine marzo.

Si racconta la storia di un bambino alla scoperta di sé e della sua identità di genere, che si sente un giorno maschio e un giorno femmina.

Sulla data bolognese è intervenuta anche l’Arcidiocesi, che ha ricordato le proteste di vari genitori perché “le tematiche trattate sono ritenute inadatte a un pubblico così giovane” e per il mancato coinvolgimento dei genitori nella scelta, da parte della scuola, di far assistere i ragazzi allo spettacolo.

Proteste davanti al teatro dell’associazione Evita Peron, del movimento femminile di Forza Nuova, ma anche della Lega Nord, che ha presentato pure un’interrogazione in Regione come Forza Italia e Fratelli d’Italia.

 

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!