Presidi: servono più bidelli

Stampa

Dopo che i genitori sono entrati nella scuola, interrompendo le lezioni e pare minacciando i piccoli alunni per uno scherzo fatto al figlio, il dirigente scolastico di una scuola media in provincia di Treviso ha denunciato la mancanza di collaboratori scolastici, che possano garantire la sorveglianza all’ingresso dell’istituto.

“Basta una qualsiasi urgenza o necessità per trovarsi con l’atrio incustodito. Negli anni è diminuito il numero dei bidelli anche perché il compito delle pulizie è stato assegnato a una cooperativa esterna. Da dirigente scolastico dico che la priorità in una scuola è quella di avere un numero sufficiente di bidelli per il delicato compito della sorveglianza” ha affermato il dirigente scolastico.

Anche i sindacati denunciano la grave mancanza di personale ATA: le scuole sono fuori dai parametri di sicurezza, dicono.

Fonte

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia