Presidi, aumenta lo stipendio. Firmato nuovo [CONTRATTO], scaricalo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Firmato nella notte del 13 dicembre il nuovo Contratto dei Dirigenti Scolastici. Le  modifiche e gli aumenti stipendiali. 

Aumenti stipendio

Lo stipendio dei Presidi è stato equiparato a quello degli Dirigenti della Pubblica Amministrazione per quanto riguarda la retribuzione parte fissa.

Da gennaio 2018, inoltre, vanno aggiunti 159 di media euro mensili, che saranno percepiti come arretrati.

Per l’equiparazione della retribuzione di posizione parte fissa dei Presidi a quelle dei colleghi Dirigenti del comparto, le risorse messe a disposizione dalla scorsa legge di bilancio sono le seguenti:

37 milioni nel 2018;
41 milioni nel 2019;
96 milioni a decorrere dal 2020.
Alle risorse suddette si aggiungono 35 milioni del Fondo Unico Nazionale.

Altre novità

Ci sono anche altre novità, nel nuovo contratto dei Presidi:

  •  la possibilità di ottenere il rientro al ruolo di provenienza entro i primi 5 anni di ruolo.
  • la possibilità di delegare funzioni e potere di firma in caso di assenza

Il tabella di sintesi dei benefici

La FLCGIL ha elaborato una tabella con tutti i benefici contrattuali raggiunti con la firma del contratto.

La tabella riguarda l’accordo del 30 novembre 2016, di circa 159 euro medi mensili lordi dal 1° gennaio 2018.

L’ipotesi di CCNL

Versione stampabile
anief banner
soloformazione