Premio Buone Pratiche Sicurezza e Salute a scuola “Vito Scafidi”, proroga al 15 marzo

WhatsApp
Telegram

Ritorna anche quest’anno il Premio Buone Pratiche Sicurezza e salute a scuola “Vito Scafidi”, realizzato dalla Scuola di Cittadinanzattiva, e rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado, asili nido compresi, che abbiano realizzato un progetto in almeno uno dei 3 ambiti tematici: sicurezza a scuola e sul territorio; educazione al benessere; cittadinanza attiva.

Cittadinanzattiva fa sapere che la scadenza del 5 marzo per l’invio dei progetti è stata prorogata al 15 marzo.

Possono concorrere le scuole/le classi che invieranno progetti con allegati multimediali riguardanti una delle seguenti aree:

A LA SICUREZZA A SCUOLA E SUL TERRITORIO intesa come conoscenza e adozione di comportamenti corretti, individuali e collettivi rispetto ad emergenze all’interno dell’edificio scolastico e all’esterno determinate da rischi naturali e non; prevenzione di episodi bullismo, cyberbullismo, violenza di genere e vandalismo; tutela dell’ambiente; sicurezza stradale; utilizzo consapevole delle tecnologie e dei social network, ecc.

B L’EDUCAZIONE AL BENESSERE intesa come educazione alla cura di sé e degli altri, affrontando abitudini e comportamenti alimentari, attività motorie e sportive, stili di vita; dipendenze (droghe, alcol, fumo, gioco d’azzardo, ecc.).

C L’EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA ATTIVA intesa come promozione della cittadinanza attiva, di percorsi di educazione civica, di esperienze solidali nei confronti dei soggetti più deboli, di esperienze di convivenza civile, di legalità, di inclusione sociale; di cura, recupero, gestione di spazi interni ed esterni alle scuole.

D SEZIONE SPECIALE: DAI VOCE ALLA SICUREZZA E ALLA SOSTENIBILITA’. L’intento è di far produrre e lanciare messaggi da parte dei ragazzi al mondo degli adulti e/o ai propri coetanei perché ci si mobiliti a tutti i livelli per prevenire/fronteggiare terremoto, alluvione, cambiamento climatico sui propri territori e per stimolare le istituzioni a mettere in campo programmi di azione efficaci.

Vai al bando

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri