Precario oggi, povero in canna domani. Ocse chiede aumento età pensionabile

di redazione
ipsef

In Italia si va in pensione a 61,1 anni per gli uomini e 60,5 per le donne. Tropo per l’Ocse, la cui media invece è di 64,5 e 63,1: bisogna adeguarsi. Fornero "riforma non è solo colpa mia"

In Italia si va in pensione a 61,1 anni per gli uomini e 60,5 per le donne. Tropo per l’Ocse, la cui media invece è di 64,5 e 63,1: bisogna adeguarsi. Fornero "riforma non è solo colpa mia"

Ma bacchetta l’Italia per la questione dei precari. Dice, infatti che il metodo contributivo e l’assenza di pensioni sociali rappresentano un problema che p necessario affrontare per evitare di ritrovarci tra qualche anno con una massa di ex precari con pensioni da fame.

Bacchettata anche per il mancato decollo del sistema pensionistico privato. 

Notizie che sono una batosta e che rimandano il pensiero direttamente alla riforma Fornero.

Quest’ultima, qualche giorno fa aveva sorpreso il pubblico del Tgcom24 con dichiarazioni che rinnegano parzialmente la propria opera e scaricando parte delle colpe alle forze sociali e al Parlamento: ”Ricordo – ha affermato – che quella legge fu fatta con la firma di tutte le forze sociali (salvo la Cgil) e poi fu approvata dal Parlamento e che si tende sempre a dimenticare che le riforme, in democrazia, sono il prodotto non di un singolo ministro, ma di tanti".

Versione stampabile
soloformazione