Precariato romano, Rampelli: scuole e i nidi a settembre devono riaprire

Stampa

"Le promesse del ministro Madia riguardo un possibile piano di assunzione delle precarie romane sono un annuncio, non una decisione, che arriva oltretutto penosamente a poche ore dal voto. Per questa vergogna auguriamo al PD di sprofondare nell'oblio.

"Le promesse del ministro Madia riguardo un possibile piano di assunzione delle precarie romane sono un annuncio, non una decisione, che arriva oltretutto penosamente a poche ore dal voto. Per questa vergogna auguriamo al PD di sprofondare nell'oblio.

Resta il fatto che non aver finora affrontato e risolto il problema del precariato nelle scuole e nei nidi romani mette a rischio la loro apertura nella prossima stagione.

È dall'estate scorsa che Fdi An lo ha detto a gran voce, ma chi avrebbe dovuto intervenire evidentemente aspettava questo momento per dare un segnale. Era tutto calcolato…

Ma siamo certi che i precari non cadranno nel tranello di dover persino dire grazie su un provvedimento che era un atto dovuto e che avrebbe immediatamente riconoscere le particolari condizioni della capitale, per numero di utenti, insegnanti ed educatrici senza pari. E questo Renzi lo sapeva, ma ha come sempre manifestato il suo fastidio e la sua supponenza verso la capitale". È quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli.

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata