Precariato. Questa guerra tra poveri è stata causata da un sistema sbagliato e dai continui cambiamenti di regole! Lettera

Inviato da Alba Olivieri – Vorrei con questa mia fare delle precisazioni riguardo a ciò che scrive la signora Eleonora Santini:

la mia non è una guerra nei confronti della categoria dei diplomati, ci mancherebbe altro, ma è una critica al sistema, una rivendicazione dei diritti acquisiti da noi precari storici delle GAE , che vengono ignorati e calpestati, e dietro la mia firma ci sono migliaia di precarie storiche a cui sto dando voce.

Da due anni stiamo assistendo inermi allo scippo dei ruoli e incarichi da parte di diplomati ante 2001/2002 solo con LA RISERVA , e con giudizio pendente .

Questo non è accaduto ai laureati inseriti con la riserva, in quanto dovevano scioglierla per essere immessi in ruolo.

Inoltre ricordo alla signora che i laureati sono entrati in GAE regolati dalla legge 53/2003.

Vorrei fare una semplice domanda alla signora diplomata, perché non ha partecipato ai concorsi come abbiamo fatto noi? Le ricordo che ce ne sono stati ben quattro, 1999, 2001, 2012 e 2016 ?

Perché si vuole a tutti i costi ottenere la via più breve e meno faticosa per entrare in GAE? Quali informazioni non veritiere stiamo scrivendo?

In ogni caso trovo fuori luogo e di cattivo gusto questo attacco “ad personam’, l’ultima parola spetterà ai giudici della Plenaria, per cui lasciateci manifestare le nostre ragioni, così come per anni lo state facendo voi senza essere disturbati!!

Alba Olivieri

PRECARI STORICI DELLA GAE INFANZIA E PRIMARIA

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia