Precariato, comitato #equoconcorso: unica soluzione è il concorso ordinario

di redazione

item-thumbnail

Comunicato #equoconcorso – L’unica possibilità per un reclutamento docenti serio, equo e inclusivo, è quella di bandire un concorso ordinario.

Alla luce delle recenti polemiche sul decreto “salva-precari”, che a detta di alcuni escluderebbe delle categorie di docenti e ne favorirebbe altre, il comitato #equoconcorso tende a ribadire che l’unica possibilità per un reclutamento docenti serio, equo e inclusivo, è quella di bandire un concorso ordinario: l’unica garanzia di meritocrazia ed equità, che darebbe la possibilità di andare in cattedra soltanto a chi davvero lo merita, valorizzando inoltre il servizio ma soltanto dopo aver superato le prove concorsuali.

La scuola italiana non deve essere vista come un ufficio di collocamento: non deve assolutamente passare il principio secondo il quale chi lavora da anni nella scuola (senza essere mai stato valutato né selezionato) abbia diritto al ruolo tout court. Il ruolo si ottiene se si è meritevoli, non per anzianità. Ribadiamo al Miur la nostra proposta con la speranza di essere ascoltati.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione