Precari, marcia indietro di M5S e Conte. Sasso (Lega): Farete conti con rabbia docenti e nostra determinazione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato – Sul decreto Salvaprecari della scuola vergognosa marcia indietro del M5S e del loro presidente Giuseppe Conte.

Che le promesse e gli impegni scritti fossero carta straccia per i seguaci del comico, ormai l’avevamo capito da tempo. Ma che ci si prendesse beffe del punto 22 del contratto di Governo, quello che per intenderci prevedeva la risoluzione del precariato della scuola, sinceramente non ce lo aspettavamo.

Siamo sbigottiti perché il presidente Conte aveva assunto un impegno solenne dinanzi ai sindacati ed ai precari della scuola, soprattutto quelli di terza fascia che aspettavano il cosiddetto pas (percorso abilitante speciale) da tanti anni. Il m5s ha preso in giro i lavoratori precari della scuola, e finalmente ha gettato la maschera: i tanti no detti sulla scuola nei mesi scorsi hanno adesso il loro perché.

I grillini tratteranno la scuola pubblica esattamente come il pd, non a caso ne stanno sposando i principi a tal punto da farci un governo insieme.
La Lega sarà sulle barricate insieme ai docenti, brutalizzati dal pd ed umiliati e sbeffeggiati dai 5 stelle.

Faremo opposizione insieme a loro ovunque, nelle piazze nelle scuole e nelle aule di tribunale del lavoro.

On. Rossano Sasso

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione