Precari, in Italia è boom: sotto i 35 anni più di due terzi è supplente. Ma anche dopo i 40 anni di età i contratti a termine sono troppi

Certamente non si tratta di una novità assoluta che in Italia il precariato è uno dei talloni d’Achille più importanti. Adesso arriva la fotografia di Eurydice che mostra come ad inizio carriera il precariato sia quasi la regola ma andando avanti con l’età, appena sotto i 50 anni la situazione migliora ma non certo in maniera soddisfacente.