Precari in GaE. Perché accettare le immissioni e poi lamentarsi? Perché siamo in un Paese senza regole? Lettera

WhatsApp
Telegram

Sono un insegnante che ha consapevolmente rinunciato al piano straordinario di assunzioni per evitare di finire al nord e creare grossi problemi a tutta la famiglia, ripeto consapevolmente, perché non riesco ad accettare le proteste di chi ha aderito sempre consapevolmente al piano straordinario di assunzioni pur sapendo di avere un’altissima probabilità di finire lontano dalla propria famiglia.

Ritengo inaccettabile le proteste di questi colleghi, ritengo inaccettabile l’atteggiamento dei sindacati e ancor di più inaccettabile è l’atteggiamento del governo che cambia le regole in continuazione al fine di riportare quante più persone al loro posto di partenza. Cambiare le regole significa calpestare la dignità di chi ha fatto scelte diverse dal gregge in nome di valori ritenuti non negoziabili come la salvaguardia dei propri figli e della propria famiglia.

Bisognava pensarci prima e non accettare il piano straordinario di assunzioni.. ora invece tutti a strapparsi le vesti, a gridare allo scandalo, a rivolgersi ai giudici..ma scusate: non lo sapevate che sareste finiti a centinaia di km di distanza da casa? Perché avete accettato? Lo so perché, perche siete consapevoli voi colleghi e sindacalisti che il nostro non è un paese normale, è un paese senza regole, dove le leggi vengono fatte ma non vengono rispettate e vengono poi cambiate senza ritegno da chi grida più forte e i politici senza ritegno cavalcano l’onda del consenso.. vergogna per tutti, 15 anni di precariato senza nessuna prospettiva.. assisterò impotente alla discesa dei “barbari” da nord a sud che occuperanno di anno in anno i posti che in origine spettavano di diritto a chi come me era rimasto consapevolmente a casa aspettando con dignità i tempi che la Legge aveva stabilito. Con tanta amarezza vi grido vergogna.. consapevole purtroppo che la mia protesta non verrà comunque pubblicata.

Giuseppe Tumino

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff