Precari GaE. Manifestazione a Roma il 15 settembre per non perdere il lavoro

Stampa

I docenti rimasti nelle graduatorie ad esaurimento che nell’agosto 2015 non hanno prodotto la domanda di assunzione volontaria nazionale offerta dal governo Renzi perchè non potevano/volevano spostarsi su tutto il territorio nazionale, ad oggi, dall’essere precari si sono improvvisamente ritrovati senza lavoro, grazie ad un governo che, pur di non scontentare chi ha accettato la proposta di assunzione nazionale, ha fatto cambiamenti ed aggiustamenti post legem, tali da compromettere il regolare scorrimento delle graduatorie e le nuove assunzioni previste dal turnover.

Insomma i posti che per legge dovevano andare ai docenti in graduatoria ad esaurimento, sono stati utilizzati per le assegnazioni provvisorie dei neoassunti, al fine di farli rimanere nelle loro provincie di residenza. Un’ingiustizia che , dopo tante altre, non vogliono assolutamente accettare. Per questo e per altri motivi il Coordinamento Nazionale Docenti Gae, il 15 settembre prossimo dalle 8.00 alle 18.00 manifesterà nuovamente davanti al Ministero della Pubblica Istruzione a Roma. Ancora una volta, a gran voce, rivendicheranno i propri diritti.

Docenti Gae Coordinamento Nazionale

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur