Precari e boom di supplenze, Bianchi: “A nord mancano insegnanti, soprattutto di matematica e di italiano. Al lavoro per meccanismi permanenti nel tempo”

Il Ministro Bianchi mette a segno il suo primo vero colpo da quando è Ministro: è riuscito a convincere il Governo che la scuola deve riaprire il prima possibile e infatti il nuovo decreto covid varato dal Consiglio dei Ministri nella serata del 31 marzo prevede il ritorno in classe fino alla prima media nelle zone rosse. Adesso, però, l’attenzione del Ministro passa al prossimo anno scolastico, a partire dalle assunzioni dei docenti per coprire le numerosissime cattedre vuote. La domanda è: quale strada percorrerà?