I precari delle GaE di Bolzano chiedono cattedre di potenziamento

WhatsApp
Telegram

Il Coordinamento dei docenti delle GAE di Bolzano annuncia che in data 9.6.2017 e` stato notificato alla Provincia l`APPELLO AL CONSIGLIO DI STATO del ricorso, rigettato dal TAR di Bolzano.

Insistiamo nella nostra rivendicazione del DIRITTO a non essere esclusi, UNICI IN ITALIA, da quanto e` previsto e prescritto dalla legge statale 107/2015 (la cosiddetta: “Buona scuola”)!

Insistiamo affinche` venga riconosciuto il DOVERE della Provincia di adeguare il proprio ordinamento ai principi della legge (come, fra l´altro, prevede esplicitamente il comma 191 della legge stessa!).

Non e` accettabile che noi, in quanto docenti delle graduatorie ad esaurimento, e che i nostri alunni, in quanto frequentanti le scuole a carattere statale, siamo di fatto trattati come CITTADINI DI SERIE B!

La COSTITUZIONE vieta, nel modo piu` perentorio, discriminazioni di questo genere!

La nostra mobilitazione non solo dunque non si ferma, ma trae nuovo slancio sia sotto il profilo processuale, sia sotto quello politico, attraverso la sensibilizzazione e il coinvolgimento di nuovi interlocutori.

Chiediamo con forza il potenziamento dell`offerta formativa, l`istituzione dell`organico del potenziamento e lo svuotamento delle graduatorie ad esaurimento!

Annunceremo dalla nostra pagina facebook: “Precari della scuola di Bolzano” nuove iniziative di protesta, qualora la maggioranza al governo della Provincia si ostinasse a non voler accogliere le nostre istanze.

Per il Coordinamento,

Il portavoce,

prof. Enrico Palazzi

WhatsApp
Telegram

Eurosofia nel mese di dicembre trasmetterà tre nuovi incontri formativi gratuiti dedicati agli attori della scuola