Precari, abilitati e con 3 anni di servizio su sostegno accedono direttamente al Tfa sostegno. La norma nel decreto reclutamento

WhatsApp
Telegram

Per il sostegno si prevedono novità importanti che usciranno dalla riforma del reclutamento, attualmente in Aula al Senato: i precari con 3 anni di servizio sui posti di sostegno accedono direttamente ai corsi di specializzazione.

Si tratta dunque di un tema, proposto inizialmente dal senatore della Lega Pittoni e poi sposato da tutte le forze politiche, che andrebbe ad aggiungersi alla lista delle modifiche arrivate in Aula a Palazzo Madama.

Il testo che si voterà in Aula prevede infatti: fino al termine del periodo transitorio, ai percorsi di specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità accedono, nei limiti della riserva di posti stabilita con decreto del Ministero dell’università e della ricerca, di concerto con il Ministero dell’istruzione, i docenti, compresi quelli già assunti a tempo indeterminato, che abbiano prestato almeno tre anni di servizio negli ultimi cinque su posto di sostegno nelle scuole del sistema nazionale di istruzione, ivi compresi le scuole paritarie e i percorsi di istruzione e formazione professionale delle regioni, e che siano in possesso dell’abilitazione all’insegnamento e del titolo di studio valido per l’insegnamento.

I percorsi, precisa il testo, sono svolti con modalità di erogazione convenzionale, interamente in presenza, ovvero esclusivamente per attività diverse delle attività di tirocinio e laboratorio, con modalità telematiche in misura comunque non superiore al 20 per cento del totale. 

Riforma reclutamento e formazione docenti: stop concorsi a crocette, corsi universitari selettivi per l’abilitazione, premi per i docenti più formati, salva Carta docente (fino al 2024) SCARICA IL TESTO

SCARICA IL TESTO

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur