Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Preavviso dimissioni per pensione: quanto tempo prima?

WhatsApp
Telegram

La comunicazione del preavviso di dimissioni deve essere inviata al proprio datore di lavoro, rispettando anche le regole contrattuali.

Il tema delle pensioni genera sempre delle perplessità. Anche quando si ha la possibilità di andare in pensione, c’è sempre il dubbio di come e quando inviare al proprio datore di lavoro la comunicazione di dimissioni, che ricordiamo essere obbligatoria. La comunicazione è quella che viene chiamata “preavviso”, in cui appunto si informa il proprio datore di lavoro che a partire da una certa data il lavoratore non sarà più in servizio. Ma qual é la data corretta? Rispondiamo attraverso il quesito della lettrice: 

Buongiorno, io a dicembre 2023 termino il lavoro con la pensione anticipata, 41 anni e 10 mesi, ma dovrò attendere l’apertura della finestra mobile il 1 aprile 2024. Volevo chiederle, considerando che i mesi di attesa li lavorerò, e l’azienda vuole il preavviso 45 giorni prima del termine, quando dovrò comunicarlo? A novembre 2023 o  febbraio 2024? Grazie. 

Quando si deve mandare la comunicazione al datore di lavoro?

In linea generale un lavoratore con anzianità lavorativa fino a 5 anni dovrà comunicare le dimissioni con 30 giorni di preavviso, rispetto alla data prevista per il pensionamento. Mentre se l’anzianità lavorativa è compresa tra i 5 e i 10 anni, si dovrà comunicare il pensionamento con 45 giorni di preavviso. Infine per anzianità lavorative maggiori di 10 anni serviranno 60 giorni. Questo in linea generale, ma le cose possono variare in base al contratto che si è sottoscritto con il proprio datore di lavoro. Per questo è sempre bene consultarlo per capire quanto preavviso obbligatorio è dovuto.

Quindi se l’azienda presso cui lavora la lettrice ha richiesto un preavviso di 45 giorni, dovrà inviare la comunicazione di dimissioni al datore di lavoro a febbraio 2024 con decorrenza 31 marzo (ovvero ultimo giorno di lavoro 31 marzo), visto che andrà in pensione il primo aprile 2024. 

Infine si ricorda che il lavoratore privato deve presentare le dismissioni per causa di pensionamento attraverso la procedura telematica disponibile sul sito del portale ClicLavoro del Ministero del lavoro. Per utilizzare questo servizio è necessario essere in possesso dell’apposito Pin Inps.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Webinar Eurosofia di presentazione il 26 luglio ore 17.00