Pratelli (Sinistra Italiana – Liberi e Uguali): Scelte Regione Puglia di privatizzare servizi e immobili per studenti, scelte sbagliate contro il diritto allo studio

Stampa

“Dobbiamo compromettere anche il diritto allo studio per dimostrare che la strategia di esternalizzazioni selvagge peggiora la qualità dei servizi? 

La vicenda pugliese di questi ultimi giorni in cui da una parte l’Agenzia regionale per il diritto allo studio universitario intende esternalizzare i servizi e la possibile decisione della Regione di aprire ai privati la gestione degli immobili dell’Adisu  ci trova completamente contrari nel merito e nel metodo, e solleva due questioni assai rilevanti.”
Lo afferma Sinistra Italiana con la responsabile nazionale scuola del partito,  Claudia Pratelli.
“La prima – prosegue l’esponente di Liberi e Uguali –  è il diritto allo studio:  un diritto costituzionalmente garantito e tuttavia continuamente calpestato in molteplici modi a partire dagli scarsissimi investimenti sia livello centrale che, spesso, regionale. Smantellare un pezzo di sistema pubblico esternalizzando va in questa direzione. “
La seconda ha a che vedere con i diritti dei lavoratori che, se non rischiano di perdere la propria occupazione,  rischiano di vederne compromessa la qualità, dato che  il risparmio prodotto dalle esternalizzazioni si compie quasi sempre sulla pelle, sui diritti e sulla paga, dei lavoratori.
Sinistra Italiana continuerà a porre con forza in tutte le sedi possibili la propria contrarietà  – conclude Pratelli – a scelte che nulla hanno a che fare con il miglioramento delle condizioni di vita e di studio degli studenti.

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 160€!