Potenziamento infanzia, come avverrà assegnazione posti a.s. 2018/19

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Miur, come già riferito, ha pubblicato l’annuale nota sugli organici. 

Organici 2018/19, confermati 3530 posti in più diritto e 800 posti potenziamento infanzia. Supplenze, potenziamento, sostegno. Nota Miur

Nella nota viene confermata la novità relativa all’assegnazione dei posti di potenziamento alla scuola dell’infanzia, tramite una redistribuzione di quelli già assegnati dalla legge n. 107/2015 agli altri ordini e gradi di istruzione.

L’assegnazione dei succitati posti è prevista dal D.lgs. n. 65/2017, recante norme in merito al nuovo sistema 0-6.

NUMERO POSTI

I posti di potenziamento da assegnare alla scuola dell’infanzia sono in totale 800, da distribuire alle istituzioni scolastiche delle varie regioni.

I suddetti 800 posti sono tutti posti comuni.

DISTRIBUZIONE REGIONI

Gli 800 posti, come riferito dal Miur ai sindacati, saranno distribuiti tra le varie regioni proporzionalmente al numero di alunni frequentanti le scuole dell’infanzia statali.

ASSEGNAZIONE POSTI 

L’assegnazione dei posti è di competenza degli Uffici Scolastici Regionali.

Ciascun USR destinerà alla scuola dell’infanzia, nel limite del
contingente assegnato, i posti dell’organico di potenziamento, senza determinare esuberi nell’ambito dei ruoli regionali.

I posti, come suddetto, non sono di nuova istituzione ma frutto di una rimodulazione dei 48.812 posti già assegnati dalla legge 107/2015 alla scuola primaria e secondaria.

Ciascun USR procederà all’assegnazione alla scuola dell’infanzia dei posti di potenziamento disponibili:

  • prioritariamente della scuola secondaria di II grado;
  • in via secondaria della scuola primaria;
  • in via subordinata della scuola secondaria di primo grado.

nota Miur

Versione stampabile
anief anief
soloformazione