Posti quota 100: no per i ruoli, vanno ad assegnazioni provvisorie e supplenze

di redazione
ipsef

item-thumbnail

I posti che i docenti che dal 1° settembre 2019 andranno in pensione con Quota 100 (e assimilati) non saranno utilizzati per le immissioni in ruolo. Chiusura da parte del Ministero. 

Secondo quanto risulta alla nostra redazione, nelle istruzioni operative – che oggi saranno illustrate ai Dirigenti USR – Ministero e sindacati hanno concordato che dei posti autorizzati dal MEF saranno utilizzati solo quelli inseriti al SIDI entro la data del 29 maggio 2019.

Come saranno utilizzati i posti di Quota 100

Fermo restando che i titolari saranno collocati in pensione dal 1° settembre, i posti che non rientrano nel contingente delle immissioni in ruolo saranno utilizzati per:

  • utilizzazione docenti di ruolo
  • assegnazioni provvisorie docenti di ruolo
  • supplenze al 31 agosto

Ci saranno quindi più posti per le assegnazioni provvisorie, ma anche più supplenze, fino ad arrivare alla cifra record di 170 mila.

Dibattito politico sindacale

Sui posti di quota 100 si apre un ampio dibattito politico sindacale.

I sindacati, di fronte al no del Miur, hanno chiesto un incontro politico.

Alcuni Senatori del PD hanno presentato una interrogazione parlamentare.

Al momento nessuna risposta da Bussetti.

Di fatto le procedure per le immissioni in ruolo avranno inizio a fine luglio, ma senza i posti di Quota 100.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione