Posizioni economiche ATA. Sindacati, se vengono tolte è mobilitazione. ANIEF minaccia ricorso

di redazione
ipsef

red – Il Ministero dell’economia darà avvio al recupero delle somme percepite da settembre 2013. I sindacati non ci stanno e minacciano azioni in difesa del personale.

red – Il Ministero dell’economia darà avvio al recupero delle somme percepite da settembre 2013. I sindacati non ci stanno e minacciano azioni in difesa del personale.

Le Segreterie Nazionali di CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS Confsal e Gila Fgu hanno inviato una nota al Capo di Gabinetto del Ministro e al Capo Dipartimento istruzione in cui informano che, qualora venga sospesa l’erogazione degli importi già in godimento dei beneficiari delle posizioni economiche, proclameranno l’astensione dallo svolgimento delle corrispondenti mansioni da parte degli interessati.

Inoltre, perdurando l’assenza di soluzioni definitive, attiveranno a breve le procedure di legge per la proclamazione dello sciopero.

Sull’argomento interviene anche l’ANIEF con un comunicato distinto, con il quale minaccia di ricorrere al Giudice del lavoro "per chiedere giustizia e rivendicare il torto subito. Perché – conclude il comunicato – non è più tollerabile che lo Stato adotti delle misure per fare cassa sui dipendenti cui viene corrisposto uno stipendio sempre più vicino alla soglia di povertà". Ed invita il personale Ata interessato a scrivere a [email protected]

ATA. Posizioni economiche, si procede al recupero somme percepite da settembre 2013. Immissioni in ruolo

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare