Posizioni economiche ATA potrebbero essere eliminate. Le ultime novità su rinnovo Contratto

WhatsApp
Telegram

Le posizioni economiche A.T.A. sono state previste dall’articolo 50 del CCNL 2006/2009 e dalla Sequenza contrattuale 25 luglio 2008. Tali norme stabiliscono che il personale assunto a tempo indeterminato, appartenente alle aree A e B della tabella C allegata al CCNL, può avvalersi di una delle posizioni economiche (prima e seconda) per la valorizzazione professionale.

Cosa sono prima e seconda posizione economica ATA

Per gli assistenti amministrativi, gli assistenti tecnici e i collaboratori scolastici le posizioni economiche sono una maggiorazione dello stipendio dovuta ad attività lavorative caratterizzate da autonomia operativa: mansioni ulteriori e più complesse in aggiunta ai compiti già previsti per lo specifico profilo professionale.

Si tratta di un beneficio economico per un assistente amministrativo pari a € 1.200 annui per la prima posizione economica e € 1.800 per la seconda, corrisposto in 13 mensilità attraverso il sistema del Cedolino unico (quindi direttamente in busta paga).

Tali importi sono pensionabili, cioè saranno calcolati dall’INPS per la determinazione della quota di pensione, ed entrano a far parte anche del calcolo utile del trattamento di fine servizio o di fine rapporto (TFS e TFR).

Posizioni Economiche ATA: serve nuova graduatoria. Come si accede, circa 1.800 euro in più lo stipendio

Lo stato attuale

Tuttavia, ormai da diversi anni è stata inibita al personale ATA la possibilità di ottenere questo beneficio economico causa la mancata attivazione da parte del ministero delle specifiche procedure.

In base ad una recente indagine svolta dal sindacato UIL Scuola ci sono Regioni, ad esempio la Liguria (74.94 %) e la Sardegna con il 71.33%, dove le prime posizioni economiche per assistenti amministrativi non sono state assegnate, o per esaurimento delle graduatorie che non sono state aggiornate o, dove le graduatorie sono presenti, perché non è stata attivata la formazione prevista.

Solo per la prima posizione economica si registra a livello nazionale la mancata assegnazione per il 60,31% degli assistenti amministrativi, e per la metà degli assistenti tecnici (48.69%) e dei collaboratori scolastici (48.39%).

Non va meglio neanche per l’attribuzione della seconda posizione economica, che risulta attualmente scoperta per il 35,36% per gli assistenti amministrativi e per uno su tre degli assistenti tecnici (33.16%).

Mancano all’appello 65 milioni di euro: indagine UIL Scuola

Rinnovo contratto ATA

In sede di confronto sul rinnovo del Contratto ATA la proposta dell’ARAN – riferisce la FLCGIL “è quella di prevedere un superamento delle posizioni economiche così come erano state previste nel contratto 2008, poiché non sono più coerenti e funzionali con l’impianto odierno che prevede l’introduzione di un sistema di incarichi in rapporto alle specifiche esigenze delle scuole. Ferme restando le posizioni già acquisite “ad personam” e le varie posizioni pregresse, per il futuro le risorse per le posizioni economiche potrebbero essere destinate al sistema degli incarichi ATA”

“Nelle intenzioni dell’ARAN – scrive ANIEF – vi è anche l’idea di eliminare le posizioni economiche attualmente in godimento del personale: le somme risparmiate verrebbero a confluire in quelle disponibili per le scuole per l’affidamento degli incarichi specifici. Ossia in termini pratici una riduzione dei compensi degli attuali beneficiari di tali posizioni. ”

“Il progetto . scrive ancora la UIL Scuola riferendosi a tutto l’impianto del rinnovo delle figure professionali ATA – si completa con la soppressione delle posizioni economiche di tutto il personale ATA (prima e seconda) ritenute “incoerenti” con il nuovo impianto organizzativo. Le risorse economizzate confluiscono nel FMOF e verranno utilizzate per finanziare gli “incarichi”.  ”

Ecco di cosa si è discusso nella riunione del 20 dicembre. Prossimo incontro previso a gennaio 2023.

Rinnovo contratto ATA, Sindacati protestano per la proposta Aran: scuola omologata a PA, nessun riconoscimento economico. Così non si firma

WhatsApp
Telegram

Diventa docente di sostegno, bando a breve: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro