Posizioni Economiche ATA: operazione una tantum e non di un vero e proprio ripristino dell’istituto contrattuale

Di

di Giovanni Calandrino – Cosa sono le Posizioni Economiche ATA? Lo sdegno del personale scolastico e il resoconto della trattativa ARAN dell’11 giugno 2014.

di Giovanni Calandrino – Cosa sono le Posizioni Economiche ATA? Lo sdegno del personale scolastico e il resoconto della trattativa ARAN dell’11 giugno 2014.

Si è conclusa mercoledì 11 giugno 2014, la trattativa tra sindacati e ARAN, sui due accordi che da mesi interessano e affliggono il mondo del personale ATA: Sblocco Scatti Anzianità e Posizioni Economiche.

Prima di affrontare l’argomento, voglio ricordare ai nostri lettori le origini della questione

All’inizio del 2014, il governo Letta per poter fare cassa, ha avuto la brillante idea di sferrare due duri colpi nei confronti dei già bassi stipendi dei lavoratori della scuola:

  • Il recupero degli scatti stipendiali maturati nel 2011 e 2012, con prelievo forzoso di € 150,00 mensili sugli stipendi;
  • Il blocco delle cosiddette “posizioni economiche” del personale ATA, con conseguente richiesta di restituzione di quelli già percepiti dal 2011 ad oggi.

Ricordo che gli stipendi ATA sono i più bassi della pubblica amministrazione, parliamo di circa 1.000 euro mensili per un collaboratore scolastico ai 1.200 di un assistente amministrativo.

Di fronte allo sdegno totale, il governo ha dovuto fare immediatamente dietro front, prima sul recupero degli scatti e poi sul compenso per le posizioni economiche.

Nonostante tutto, la questione è rimasta irrisolta fino all’11 giugno, quando finalmente le organizzazioni sindacali sono riusciti a ripristinare alcuni dei diritti lesi.  Ma cerchiamo di capire cosa siano le posizioni economiche ATA.
L’art. 50 del CCNL 2006/2009 stabilisce che il personale a tempo indeterminato appartenente alle aree A e B della tabella C, allegata al CCNL comparto scuola, al fine di VALORIZZARE la propria professione, può avvalersi di una delle due posizioni economiche.

Il conferimento della 1° Posizione Economica avviene dopo il superamento di un appropriato corso di formazione indirizzato al personale collocato utilmente in una graduatoria, stilata in base alla valutazione dei titoli culturali, di servizio e professionali posseduti.

Analogamente avviene per la 2° Posizione Economica, in questo caso la graduatoria per accedere al corso è formata in base al precedente superamento di una prova selettiva.

Gli argomenti del corso di formazione sono rivolti alla realizzazione di nuove mansioni riguardanti, per l’Area A, l’assistenza agli alunni portatori di handicap e la disposizione degli interventi di primo soccorso e, per l’Area B, dei compiti di collaborazione amministrativa, responsabilità operativa e sostituzione del DSGA.

Stiamo parlando quindi di ulteriori e più complesse mansioni, in aggiunta ai compiti previsti dai profili professionali. Inoltre va evidenziato che il personale che usufruisce di tali compensi non può avere alcun Incarico Specifico retribuito con il Fondo d’Istituto, dovendo quindi rinunciare per contratto a tale opportunità.

L’11 giugno 2014 si è conclusa la trattativa sindacale in sede ARAN con il ripristino degli scatti stipendiali maturati nel 2012 e le posizioni economiche maturate nell’ultimo triennio.

ATTENZIONE per le posizioni economiche si tratta di un operazione una tantum e non di un vero e proprio ripristino dell’istituto contrattuale. Infatti, con questo accordo si sana la situazione riguardante le posizioni economiche attivate a partire da settembre 2011 e fino al 31 agosto 2014. E dopo il 31 agosto 2014, cosa accadrà? Dove saranno percepiti i fondi per ripristinare le posizioni economiche dal 1° settembre 2014?

Vorrei ricordare che queste posizioni stipendiali non riguardano solo l’aspetto economico, ma servono alla professionalità e alla valorizzazione del personale ATA già pesantemente colpito dai tagli all’organico.

L’attribuzione delle posizioni economiche non è quindi un automatismo stipendiale, ma una procedura di valorizzazione delle risorse umane, finalizzato all’assunzione di altre prestazioni e responsabilità.

Ecco il Testo ARAN reperimento risorse, ripristino posizioni economiche personale ata dell’11 giugno 2014

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia