Posizioni economiche ATA, oltre 31mila per i collaboratori scolastici: corso di formazione + test finale. Anticipazioni sulla procedura

WhatsApp
Telegram

Presentata ai sindacati la bozza del decreto che disciplinerà le procedure per beneficiare delle posizioni economiche, così come previsto dal nuovo CCNL. La procedura selettiva sarà aperta ai dipendenti a tempo indeterminato con almeno cinque anni di servizio nell’area.

Più nel dettaglio, alla procedura possono partecipare i dipendenti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato inquadrati nell’Area dei Collaboratori, nell’Area degli
Operatori o nell’Area degli Assistenti che, all’avvio dell’anno scolastico in cui è indetta la selezione, abbiano maturato nell’area un’anzianità di servizio di almeno cinque anni.

I candidati possono presentare domanda per il profilo professionale di inquadramento e nella provincia di titolarità. Il personale che ha perso la titolarità deve presentare domanda nella provincia di ultima titolarità.

I lavoratori interessati partecipano quindi ai corsi di formazione. In caso di risorse insufficienti per far partecipare tutti alla formazione, è ammesso a frequentare il corso di formazione un numero di aspiranti pari al 130 % dei posti disponibili da individuarsi mediante prova selettiva consistente nella somministrazione di un test a risposta multipla.

La procedura si svolgerà a livello provinciale e sarà l’Ambito territoriale che, sulla base degli esiti della prova selettiva, formulerà la graduatoria dei candidati ammessi ai corsi di formazione.

I corsi di formazione sono strutturati in attività asincrone in modalità e-learning, sotto forma di videolezioni.

Per essere ammessi alla prova finale è necessario aver frequentato almeno tre quarti delle lezioni.

La prova finale di valutazione consiste in un’unica prova in modalità telematica da remoto composta da 20 quesiti a risposta multipla. I candidati hanno 30 minuti di tempo per svolgerla.

In base al punteggio ottenuto nella prova finale i candidati vengono inseriti nelle graduatorie.

Le graduatorie avranno validità triennale.

Le tematiche dei corsi di formazione variano in base all’area, tra i quali:

  • caratteristiche del profilo scolastico: ruoli e responsabilità
  • l’assistenza agli alunni con disabilità;
  • gestione giuridica e retributiva del personale scolastico;
  • la gestione tecnica del sito web della scuola;

Per l’attivazione delle nuove posizioni economiche le risorse ammontano ad oltre 67 milioni di euro.

Sono stati, infine, illustrati i posti per provincia. Più di 31mila le posizioni attivabili per i collaboratori scolastici, di cui il 15% in Lombardia, 10% in Campania, il 9% in Sicilia.

Circa 13mila le posizioni attivabili per gli assistenti amministrativi e circa 5mila per i tecnici.

Gli importi previsti dal CCNL 2019-21:

WhatsApp
Telegram
Pubblicato in ATA

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA