Posizioni economiche ATA: il MEF vuole i soldi indietro, MIUR “prega”. Oggi incontro al Ministero

di redazione
ipsef

red – Nell’incontro di giorno 28 tra sindacati e MIUR, si è discusso anche di posizioni economiche ATA. Confermati i timori espressi dalla nostra redazione. Nuovo incontro al Ministero giorno 30 gennaio.

red – Nell’incontro di giorno 28 tra sindacati e MIUR, si è discusso anche di posizioni economiche ATA. Confermati i timori espressi dalla nostra redazione. Nuovo incontro al Ministero giorno 30 gennaio.

Un comunicato della FLCGIL ci permette di fare un resoconto più dettagliato rispetto a quello precedentemente condiviso tramite le nostre pagine.

Viene confermata la volontà da parte del Ministero dell’Economia e delle Finananze di procedere al prelievo delle somme percepite dai lavoratori ATA dal 1 settembre 2011 al 31 agosto 2013 e l’intervento da parte del MIUR con una nota, la 263 del 28 gennaio, con la quale (citiamo dal resoconto del sindacato) “prega” il MEF di non operare “momentaneamente” le ritenute delle somme percepite dal 2011 e “invita” sempre il MEF a bloccare le posizioni dal settembre 2013.

"In pratica – continua il resoconto – si dà subito il via al recupero delle somme già percepite da settembre fino ad ora e non si procede al pagamento di chi, pur avendo superato la formazione e svolto gli incarichi aggiuntivi, non ha ancora ricevuto il beneficio economico per gli storici ritardi dell’amministrazione ad adeguare le retribuzioni dei lavoratori."

Il sindacato si chiede se tale atteggiamento non sia "discriminatorio e brutale", nonché "inaccettabile", dal momento che vengono bloccate prestazioni che vengono erogate dai lavoratori su specifico incarico conferito dai dirigenti da settembre 2013.

Una situazione complessa che così viene ricostruita:

  1. le posizioni ATA vengono bloccate da settembre 2013
  2. la restituzione da parte dei lavoratori delle somme percepite dal 1^ settembre 2011 al 31 agosto 2013 è momentaneamente sospesa
  3. il recupero delle somme percepite verrà senz’altro fatto dal 1^ settembre 2013 ad oggi
  4. non si dà corso al pagamento delle posizioni economiche maturate negli anni scolastici 2011/2012 e 2012/2013.

Il problema c’è e si chiama copertura finanziaria. Come abbiamo già avuto modo di scrivere, commentando il resoconto inviatoci dal ConITP, la somma necessaria per evitare il prelievo è consistente e il Ministero ha difficoltà a reperirla

Prossimo incontro previsto per oggi, 30 gennaio, i sindacati hanno chiesto un ulteriore chiarimento. Vedremo cosa risponderà il Ministero.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione