Posizioni economiche Ata. MEF chiede chiarimenti al Miur per eventuale regolarizzazione su stipendio marzo 2014

di Lalla
ipsef

red – In riferimento alla sospensione disposta sulla rata di febbraio 2014 – afferma il MEF con nota del 18 febbraio 2014 – a seguito di ulteriori verifiche, sono emerse alcune fattispecie per le quali si è reso necessario richiedere ulteriori chiarimenti al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, al fine di un’eventuale regolarizzazione sulla rata di marzo 2014.

red – In riferimento alla sospensione disposta sulla rata di febbraio 2014 – afferma il MEF con nota del 18 febbraio 2014 – a seguito di ulteriori verifiche, sono emerse alcune fattispecie per le quali si è reso necessario richiedere ulteriori chiarimenti al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, al fine di un’eventuale regolarizzazione sulla rata di marzo 2014.

In particolare sono state individuate le seguenti casistiche per le quali attualmente è stata disposta la sospensione su febbraio 2014:

  • personale ATA dell’Area B con indennità di prima posizione in godimento con decorrenza antecedente al 1° settembre 2011 (codice assegno 386/B) e passaggio alla seconda posizione (codice assegno 386/B2) con decorrenza successiva al 1° settembre 2011.;
  • personale ATA dell’Area A, con posizione economica con decorrenza antecedente al 1° settembre 2011 (codice assegno 386/A), passato all’Area B con decorrenza successiva al 1° settembre 2011;
  • personale ATA di ruolo, con posizione economica con decorrenza antecedente al 1° settembre 2011, che abbia stipulato un contratto a tempo determinato in un periodo successivo al 1° settembre 2011.

La nota MEF del 18 febbraio 2014

Sull’argomento la decisione finale è stata rimandata. Leggi Posizioni economiche ATA. Cisl, Uil, Snals e Gilda rimandano conclusione conciliazione. CGIL e Fish pronti ad iniziative comuni

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione