PON Per la Scuola: ulteriore proroga delle scadenze per agli avvisi LAN/WLAN e “Ambienti digitali”

di redazione
ipsef

L’Autorità di Gestione del Programma Operativo Nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020, con nota 12352 del 25 ottobre 2016 ha disposto la proroga delle scadenze, in precedenza previste per il 31 ottobre 2016, dei progetti relativi all’Avviso 9035 del 13/07/2015 per la realizzazione, l’ampliamento o l’adeguamento delle infrastrutture di rete LAN/WLAN, e all’Avviso 12810 del 15/10/2015 per la realizzazione, di Ambienti digitali.

Le nuove scadenze sono le seguenti
Avviso 9035 del 13/07/2015: 15 dicembre 2016
Avviso 12810 del 15/10/2015: 31 dicembre 2016.

Le nuove scadenze corrispondono alle richieste di proroga pervenute secondo le modalità ordinarie da parte delle scuole.

Entro tali scadenze devono essere compilate la scheda di valutazione dell’intervento e la parte da inserire nella piattaforma GPU che riguarda il termine delle attività procedurali/attuative del progetto (inserimento della data dell’ iscrizione in bilancio, inserimento degli incarichi, inserimento delle procedure di aggiudicazione di beni e servizi, aggiornamento del valore delle spese generali, convalida delle forniture, inserimento della documentazione richiesta nella sezione “documentazione e chiusura”).

Tale chiusura non comprende la “chiusura del CUP” che può essere effettuata solo quando il progetto è concluso, sono stati pagati tutti i fornitori, sono state erogate tutte le risorse pubbliche previste. Per la chiusura del CUP è possibile fare riferimento al seguente link: http://www.programmazioneeconomica.gov.it/sistema-mipcup/faq/ non riguarda le attività finanziarie che sono legate ai flussi finanziari (sistema SIF 2020) e che possono essere effettuate dopo la data fissata per la scadenza dei progetti.

La proroga è stata decisa in considerazione del numero elevatissimo di richieste di proroga del numero assai rilevante di scuole che risulta ancora in forte ritardo nello stato di avanzamento dei progetti, che rende assai problematico il rispetto della data di conclusione dei progetti prevista.
Eventuali richieste di ulteriori proroghe rispetto alle date sopraindicate saranno trattate individualmente tenendo conto delle motivazioni di assoluta eccezionalità indicate nella nota 11422/2016.

L’AdG nel ribadire l’eccezionalità delle proroghe, segnala come ulteriori ritardi nella conclusione dei progetti potrebbero comportare “il rischio di disimpegno finanziario del Programma Operativo di riferimento, nonché avere una ripercussione sulla stipula dei contratti e sulle relative consegne”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare