PON, “Competenze e ambienti per l’apprendimento”: chiarimenti requisiti per l’esperto

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Riguardo al Programma Operativo Nazionale “Per la scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento” – Avviso “Competenze di base” del 21 febbraio 2017, n. 1953, il MIUR ha pubblicato un chiarimento rispetto ai requisiti dell’esperto.

Si fa riferimento all’Allegato 1 all’Avviso in oggetto, ove si stabilisce, a pagina 3: “I percorsi formativi prevedono la presenza obbligatoria di un esperto con particolare e comprovata esperienza per l’insegnamento nella scuola dell’infanzia”.

L’Autorità di Gestione ha usato la dizione “esperienza per l’insegnamento” e non “esperienza nell’insegnamento”, intendendo che l’esperto deve essere in possesso di esperienza professionale spendibile nella didattica della scuola dell’infanzia, a prescindere dal campo in cui è stata maturata.

Sulla base di tale indicazione, rientra nella discrezionalità amministrativa dell’Istituzione Scolastica beneficiaria tanto la modulazione dei criteri di selezione, quanto la valutazione del curriculum e dei titoli presentati dai candidati.

circolare

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione